USA, progettava strage nel suo liceo

Ragazzo fermato nell'Oregon; in camera un'arsenale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un ragazzo è stato arrestato nello Stato dell'Oregon perché sospettato di voler fare saltare in aria il suo liceo.

A casa del 17enne, secondo quanto riportano i media statunitensi, la polizia ha trovato sei tipi di esplosivi, tra cui alcune bombe al napalm nascoste nella camera da letto. Gli inquirenti stanno anche controllando la scuola frequentata dal giovane, rimasta chiusa in questi giorni per il "Memorial day". Secondo gli inquirenti, l'obiettivo dell'adolescente era emulare e, se possibile perfezionare, il massacro al liceo Columbine.

La strage alla Columbine

Era il 20 aprile 1999 quando due studenti si introdussero nell’edificio armati e aprirono il fuoco su numerosi compagni di scuola e insegnanti. Al termine della sparatoria rimasero uccise 13 persone e ferite 24. I due autori della strage si suicidarono poco dopo. E’ ritenuto uno dei peggiori episodi di violenza in una scuola della storia degli Stati Uniti. Il regista Michael Moore nel 2003 realizzò un documentario sulla vicenda, “Bowling for Columbine”, che vinse un premio Oscar.


Condividi