Daniel Craig all'arrivo alla prima mondiale alle Royal Albert Hall di Londra
Daniel Craig all'arrivo alla prima mondiale alle Royal Albert Hall di Londra (Keystone)

Bond in Svizzera brilla meno

Il nuovo film "No Time to Die" durante il primo weekend è stato visto da 173'000 spettatori - Per "Skyfall" erano stati 238'000

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il nuovo film di James Bond in Svizzera ha esordito sottotono rispetto agli ultimi episodi della saga. Nel primo weekend di programmazione "No Time to Die" ha attirato nei cinema circa 173'000 persone, ha reso noto l'associazione elvetica dei distributori. Ci si aspettava che potesse far registrare un nuovo primato si spettatori almeno per l'ultimo lustro, superando "Avengers: Endgame" che nel 2019 aveva registrato 195'000 entrate. Ma il richiamo è stato inferiore e lontano da quello dei James Bond precedenti: "Spectre" (2015) ma soprattutto "Skyfall" (2012) che ne aveva avute 238'000.

 

In Gran Bretagna e Irlanda invece l'inizio della quinta e ultima pellicola con protagonista Daniel Craig è stato da record: nei primi tre giorni, il film ha fatto entrare per oltre 31,5 milioni di franchi. Su scala internazionale,  avrebbe già fruttato 112 milioni di franchi, secondo Universal Pictures, senza contare che il film non è ancora stato proiettato in Cina e negli Stati Uniti.

Diem/ATS
Condividi