C'è acqua sulla Luna. (Keystone)

Acqua sulla Luna, è ufficiale

Il telescopio Sofia ha osservato per la prima volta la presenza di acqua sulla superficie del nostro satellite

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’acqua sulla Luna esiste davvero. Dopo anni di indizi e ipotesi, la sua presenza è stata osservata in maniera inequivocabile nel grande cratere Clavius, situato nella parte sud-occidentale della superficie lunare, dal telescopio Sofia.

La scoperta, annunciata lunedì dalla NASA e pubblicata sulla rivista Nature Astronomy, lascia supporre che l'oro blu sia più diffuso del previsto sulla superficie lunare.

 

Le analisi indicano che l'acqua è presente in concentrazioni “almeno dieci volte superiori a quanto stimato finora”, spiega Enrico Flamini, professore all'Università di Chieti-Pescara. Si tratta comunque di una massa “molto piccola”, 100 volte inferiore a quella del deserto del Sahara.

Da anni si discute sulla possibile presenza di acqua sulla superficie lunare, ma “gli strumenti usati finora per le rilevazioni non avevano permesso di distinguerla da altre molecole”, spiega Flamini. Il telescopio Sofia, montato su un Boeing 747SP, ha risolto la questione osservando la Luna all'infrarosso.

Tanti gli interrogativi ancora aperti: l’origine dell’acqua lunare, così come la sua ubicazione nel suolo, restano ancora sconosciute.

ATS/AS
Condividi