Nuova frontiera per le staminali
Nuova frontiera per le staminali (EPFL)

Cellule da comprimere

Una sorprendente scoperta dei ricercatori del Politecnico di Losanna per produrre grandi quantità di staminali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cellule compresse che diventano staminali. Questa la sorprendente scoperta effettuata da alcuni ricercatori del Politecnico federale di Losanna (EPFL). Questo nuovo metodo potrebbe consentire di produrre staminali in quantità industriali e aprire, soprattutto, nuove prospettive terapeutiche.

Le staminali sono oggi uno degli elementi di punta della medicina moderna. Visto che sono in grado di trasformarsi in cellule di organi differenti, il loro potenziale terapeutico è elevatissimo nella cura di malattie come il diabete o il morbo di Parkinson.

E’ però difficile produrre staminali in modo efficace. Per questo la scoperta dei ricercatori di EPFL è di grande importanza visto che hanno individuato il metodo di far “regredire” allo stato di staminale delle cellule normali semplicemente procedendo alla loro compressione. Lo studio è stato pubblicato su Nature Materials (in inglese).

Red.MM/RTS/Swing

Per saperne di più clicca qui (documento in francese)

Condividi