(©Keystone)

Dinosauri a sangue caldo

L'analisi dei gusci di alcuni fossili di uova potrebbe smentire quanto finora ritenuto dai paleontologi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I dinosauri potrebbero essere stati animali a sangue caldo e non, come ritenuto finora dai paleontologi, a sangue freddo come gli attuali rettili. È quanto emerge dall'analisi dei gusci di alcuni fossili di uova di dinosauro.

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Science Advances dal gruppo di paleontologi coordinato dal geofisico Robin Dawson, dell'Università americana di Yale, insieme ai colleghi dell'Università britannica di Cambridge, dell'Università canadese di Calgary e dell'Università Ebraica di Gerusalemme.

Le uova appartengono a due diversi dinosauri: Maiasaura, letteralmente buona madre lucertola, e Troodon, cioè dente che ferisce, vissuti nel Cretaceo superiore, tra 77,5 e 74,5 milioni di anni fa. Le analisi chimico-fisiche dei gusci, spiegano gli esperti, suggeriscono indirettamente quali temperature sono necessarie a formare i legami chimici dei minerali delle uova, dando quindi indicazioni sulla temperatura del corpo della madre che le ha deposte.

Condividi