I lavori di scavo e di ricerca dell'area tombale sono iniziati nel 2017
I lavori di scavo e di ricerca dell'area tombale sono iniziati nel 2017 (ansa)

Jiangxi: alla luce una tomba reale

La scoperta è di grande importanza per studiare la storia dello Stato cinese di Yue

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un'antica tomba nella provincia cinese orientale dello Jiangxi è stata identificata come appartenente ai reali dello Stato di Yue nel periodo degli Stati Combattenti (475-221 a.C.), stando a quanto reso noto ieri dalle autorità locali.

Due asce-daga con iscrizioni sono i ritrovamenti più rilevanti individuati tra oltre 2'600 pezzi di reperti portati alla luce dal luogo della sepoltura nella città di Zhangshu. A giudicare dalle iscrizioni, gli archeologi ritengono che i proprietari della tomba fossero discendenti di Goujian, re dello Stato di Yue.

Sette bare sono state ritrovate nella camera sepolcrale di 230 metri quadrati e gli archeologi hanno dedotto che le persone sepolte all'interno hanno vissuto nel medio periodo degli Stati Combattenti.

I lavori di scavo e di ricerca dell'area tombale sono iniziati nel 2017 e, stando agli archeologi, le nuove scoperte sono di grande importanza per studiare la storia dello Stato di Yue.

ats/joe.p.
Condividi