Rappresentazione artistica di una superterra
Rappresentazione artistica di una superterra (ESO)

Non una sola Terra

Scoperti due pianeti simili al nostro a 111 anni luce di distanza. K2-18B potrebbe avere acqua sulla sua superficie

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono stati scoperti, nella costellazione del Leone a 111 anni luce da noi, due pianeti simili alla terra, in orbita attorno ad una stella più piccola e fredda del Sole, ovvero una nana rossa. Uno dei due, dal nome di K2-18B, potrebbe avere acqua sulla sua superficie. La scoperta è dell’astrofisico Ryan Cloutier dell’Università di Toronto, e si basa sui dati raccolti dall’European Southern Observatory.

Finora si sapeva solo che K2-18b orbita all’interno della “zona abitabile” della sua stella, ma dalle recenti analisi è emerso che si tratta di una Superterra, ovvero un pianeta di massa elevata. Inoltre, si prospettano due scenari: potrebbe avere una superficie rocciosa ed essere dotato di una piccola atmosfera gassosa; oppure avere molta acqua in superficie ed essere ricoperto da uno spesso strato di ghiaccio.

"Con i dati che abbiamo a disposizione, non possiamo distinguere tra queste due possibilità", osserva Cloutier. I ricercatori ripongono speranze nelle osservazioni del James Webb Space Telescope, che sarà lanciato nel 2019.

ATS/Bleff

Condividi