Il primo Ottomila

Una spedizione francese raggiunse 70 anni fa la cima dell’Annapurna, 8'091 metri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nessuno uomo si era mia spinto così in alto. Il decimo monte più alto della Terra, l’Annapurna, considerato ancora oggi uno dei più pericolosi, venne domato il 3 giugno del 1950 da una spedizione francese capitanata da Maurice Herzog. Con lui in vetta Louis Lechenal. I due alpinisti affrontarono la salita senza ossigeno. Per compiere l'ultimo tratto, 680 metri, impiegarono 8 ore. Per la Francia fu motivo di grandissimo orgoglio nazionale ma non senza prezzo. Equipaggiati in modo non adeguato e sorpresi da repentini peggioramenti climatici, Herzog e Lechenal subirono diversi congelamenti. A Lechenal vennero amputati i talloni e dovette subire 14 operazioni prima di poter tornare in montagna come guida alpina e maestro di sci. Morirà 5 anni dopo l’impresa precipitando in un crepaccio del Monte Bianco. Maurice Herzog farà invece una brillante carriera politica e si spegnerà 93enne nel 2012.

m.f.
Condividi