Musica pop

La storia del K-Pop (5/10)

Il momento delle Boy and Girl Band - Quinta puntata

  • 29 ottobre 2023, 14:00
  • 20 novembre 2023, 08:59
  • MUSICA
  • POP & ROCK

La storia del K-Pop (5/10)

RSI Musica 10.08.2023, 13:59

Di: Mrs Yoon e Mr Kim 

Korea, primi anni 2000. Dopo il periodo dei solisti come BoA e Rain è il momento del grande ritorno delle boy e delle girl band delle seconda generazione. SM, JYP e YG, le tre grandi label che dominano il mercato discografico coreano sguinzagliano una serie di gruppi perfettamente creati a tavolino destinati ad entrare subito o quasi nelle top ten. Dal 2005 al 2009 debuttano Super Junior, Big Bang, Shinee, FX e Girls’ Generation.

…un attimo di pausa dopo i due milioni di bpm di “Gee”, il più grande successo delle Girls’ Generation. Loro sono davvero il prototipo di quasi tutti i gruppi femminili che verranno: il loro concetto è “le brave ragazze della porta accanto”, o le fidanzate di Corea. È uno dei due look principali del K-Pop. L’altro è “più mature e sexy ma non troppo per non scandalizzare i benpensanti”. Il loro successo prima in Giappone e poi nel resto dell’Asia è enorme, tanto che a un certo punto il governo sudcoreano pensa di usare la musica delle girl band nelle operazioni di propaganda contro la Corea del Nord nella zona smilitarizzata tra i due paesi!

I BigBang, prima del contratto con la YG, un paio di loro facevano i rapper underground e la loro label gli ammessi nello stesso gruppo dopo un concorso di talenti. Ma i BigBang scrivono e producono da soli brani e album cosa rarissima nell'ambiente e riescono a fondere in modo piuttosto creativo diversi generi musicali, come il Rap, il Rythm&Blues, la musica Dance e li fanno diventare puro Pop globale che trascende i confini di cultura e generi musicali.
Infatti, sono forse il primo o primissimo gruppo ad avere un certo successo nel difficilissimo mercato americano, spianando il cammino alle altre band che verranno e sono delle star assolute in Asia. Hanno più o meno tutti una solida carriera come solisti e il loro leader G-Dragon, è considerato uno dei produttori più importanti e una vera e propria icona della K-Wave. Niente male per un gruppo di ragazzi che a loro esordio non venivano considerati abbastanza cool per avere successo.

Correlati

Ti potrebbe interessare