Società

Da Star Trek a Fifty Shades of Grey

Le fanfiction: ecco come sono diventate mainstream

  • 24 November 2023, 13:01
  • SOCIETÀ
fanfiction copertina.png
Di:Emanuela Musto

Alcuni devoti potrebbero dire che le fanfiction sono una forma di scrittura sempre esistita, forse una delle più antiche al mondo. Prima che da Twilight nascesse il caso 50 Shades Of Grey, prima del fenomeno After c’erano le fanfiction e anche di una certa caratura. Vista in questa ottica Virgilio scrisse di Enea basandosi sull’Iliade, Shakespeare scrisse Romeo e Giulietta partendo dal poema di Arthur Brooks The Tragical History of Romeus and Juliet del 1562. Autori che scrivono le loro opere ispirandosi ad altre opere originali, la fanfiction è sempre stata “là fuori” se solo si sapeva dove cercare.

Iniziamo a spiegare cosa è un fandom e cosa sono le fanfiction che ne derivano. Quando si parla di fandom ci si riferisce a una sottocultura composta da innumerevoli comunità di appassionati che condividono un interesse in comune su uno specifico fenomeno culturale che può essere un libro, una serie tv, un genere cinematografico, una saga o un personaggio del mondo reale. Il termine fandom (da fan, appassionato e (king)dom, semplificando si potrebbe tradurre come regno degli ossessionati) appare per la prima volta intorno agli anni ’30 negli Stati Uniti in ambito fantascientifico. Sembra che le riviste statunitensi del settore pubblicassero gli indirizzi dei lettori e così facendo si creavano comunità (sempre più grandi) di appassionati che quasi da subito puntarono ad una sorta di indipendenza grazie alle fanzine (da fan e magazine). Questi fanclub iniziarono a coordinarsi a livello nazionale fino ad organizzare nel 1939 il primo convegno mondiale di fantascienza, la Worldcon.

L’avvento di internet da subito risultò un bacino fertile per questo tipo di fenomeno e grazie a strumenti come forum, newsgroup e webzine. Per fare alcuni esempi la comunità di Star Trek e Star Wars erano particolarmente floride. Chiaramente i fandom furono il sintomo di un bisogno di unirsi da parte degli “emarginati” e ben presto si legò ad altre tipologie di narrazione come il fantasy - particolarmente attivi legati a saghe come quelle di Tolkien o Harry Potter, per fare un esempio più recente - ma anche al drama o ai manga o personaggi pubblici. Un esempio è il fandom molto potente di Taylor Swift, che produce una serie infinita di contenuti, dal video editing ai meme, dai ritratti ai giochi di società fino alle fanfiction, un fenomeno particolarmente interessante e complesso.

Le fanfiction sono opere di finzione amatoriali scritte dai fan che prendono come spunto le storie e i personaggi di un’opera principale. Queste interpretazioni creative possono assumere varie forme come sequel, prequel, parodie, universi alternativi e crossover, la propria fantasia è il limite.  I fan trascorrono talmente tanto tempo rivisitando gli universi narrativi dei loro personaggi preferiti, che scriverne diventa il passo logico successivo.

Il termine entrò in uso sempre negli anni ’30, ma la fanfiction come fenomeno prese piede negli anni Sessanta con l’arrivo di racconti e a volte interi romanzi ispirati alla saga di Star Trek. Se prima si parlava di un fenomeno prettamente online, le fanfiction con gli anni hanno acquistato sempre più potere di mercato. Alcune fanfiction sono diventate dei veri e propri fenomeni letterari e cinematografici. Nel corso degli anni, la fanfiction è diventata parte integrante della letteratura contemporanea, diventando sempre più importante ed iniziando ad avere un ruolo fondamentale nel mobilitare ed espandere la cultura delle fanfiction come sottocultura affermata.

Fanfiction Star Trek

Essendo opere derivate si è abbondantemente discusso di copyright e legalità nella pubblicazione. L’Organization for Transformative Works ha sostenuto la dottrina del fair use, ovvero la regolamentazione, sotto alcune condizioni, della facoltà di utilizzare materiale protetto da copyright per scopi informativi, di critica o insegnamento, senza chiedere l’autorizzazione scritta a chi ne detiene i diritti. Alcuni autori come J.K. Rowling hanno incoraggiato le fanftiction, definendosi lusingati dal fatto che dei fan usassero i loro personaggi. Ma non tutti gli autori gradiscono che le proprie idee vengano utilizzate e vietano esplicitamente la pubblicazione di racconti originali che abbiano per protagonisti i personaggi dei loro libri. Il primo caso legale conosciuto tra autori e scrittori di fanfiction è avvenuto nel 1977, la Paramount diffidò le editrici di una fanzine di Star Trek, ma abbandonò il caso non appena apprese che non si trattava di pubblicazioni professionali. Caso simile nell’81 con la Lucasfilm che affermò i propri diritti su tutti personaggi di Guerre Stellari e minacciando cause legati nel caso in cui avessero usati per contenuti pornografici. Questo è sicuramente il lato oscuro delle fanfiction, essendo gli autori liberi di scrivere ciò che vogliono è facilissimo trovare opere di soft porno. Anche se c’è chi sostiene che sia tutto il contrario; a differenza del porno, che si concentra prettamente sullo sguardo maschile, la fanfiction aiuta ad ampliare la prospettiva della sfera sessuale includendo il piacere femminile, non binario e omossessuale. Poiché hanno una base di scrittura più diversificata, idee tabù come la masturbazione femminile, il BDSM e il sesso genderfluid sono tutte disponibili senza alcuna stigmatizzazione.

Ma dove le possiamo trovare queste famose fanfiction? La vera “magia” la troviamo su piattaforme come fanfiction.net, Archive of Our Own e Wattpad. Quest’ultima è particolarmente interessante in quanto social network di lettura sociale lanciato nel 2006 in cui scrittori e lettori possono pubblicare e leggere storie in tutte le lingue. Da queste piattaforme come fanfiction.net sono usciti prodotti come Fifty Shades of Grey, originariamente ispirata alla saga di Twilight, da Wattpad casi come After della ormai milionaria Anna Todd, che ha preso spunto dall’universo alternativo (in gergo AU) dei One Direction per raccontare la storia di amore travagliata tra Harvin (Harry Styles) e Tessa. Ma ci sono molte serie tv adolescenziali nate in questo modo che si possono trovare su piattaforme come Netflix e Hulu come Shadowhunters, The Kissing Boot e in arrivo al cinema anche una commedia romantica con Anne Hataway sempre ispirata al cantante pop Harry Styles.

È indiscutibile l’infinito bacino di storie e contenuti a disposizione di case cinematografiche e letterarie che, nel frattempo, stanno ancora cercando di realizzare un profitto senza alienare la comunità. Ad aprile dell’anno scorso Wattpad ha annunciato di aver raccolto 46 milioni di dollari, portando il finanziamento totale dell’azienda a oltre 60 milioni di dollari. Gli investitori sono convinti che il sito, che è gratuito, un giorno sarà estremamente lucrativo, ma l’impatto che avrà sugli oltre 25 milioni di utenti è ancora incerto.

Ciò che è certo invece è che l’avvento di internet ha svolto un ruolo fondamentale nel mobilitare ed espandere la cultura fanfic, trasformandola in una sottocultura ben consolidata. La comunità di lettori e scrittori di fanfiction ha registrato una crescita esponenziale, consentendo agli individui di incorporare la propria creatività in temi, idee, ambientazioni, personaggi in trame complesse. Senza entrare nel merito della qualità dei contenuti (alle volte più che dignitosi) rappresentano un aspetto unico dell’espressione artistica, dove l’inclusività regna sovrana e scrittori, a prescindere da contesti di età, identità di genere, colore o persino abilità nella scrittura, trovano uno spazio sicuro dove esprimersi e sperare di venire pubblicati un giorno.

Correlati

Ti potrebbe interessare