Mondo

Frase del Papa contro i gay: prima la polemica, poi le scuse

Il Santo Padre usa un termine romanesco per segnalare l’esigenza d’impedire l’ammissione di omosessuali nei seminari - Vaticano: “Non voleva offendere, nella Chiesa c’è spazio per tutti”

  • 28 maggio, 08:45
  • 29 maggio, 06:11
  • INFO

Papa Francesco ha chiesto scusa

Telegiornale 28.05.2024, 20:00

  • Papa Francesco
Di: AFP/ATS/RSI Info

Papa Francesco ha recentemente usato un termine offensivo e pesante riferendosi agli omosessuali nella Chiesa cattolica, come hanno riportato lunedì diversi media italiani. Parlando durante l’assemblea della Conferenza episcopale italiana (CEI) una settimana fa, il Papa avrebbe invitato i vescovi a non accogliere nei seminari individui apertamente omosessuali, dicendo che ce n’erano già troppi.

Ha usato una parola del dialetto romanesco, “frociaggine”, fortemente grezza e ingiuriosa nei confronti degli omosessuali. “Secondo i vescovi contattati” dal Corriere della Sera, “è chiaro che il Pontefice non era consapevole di quanto fossero offensive le sue parole nella lingua italiana”, scrive il principale quotidiano d’Italia sul suo sito web.

“Più che dall’imbarazzo, le sue osservazioni sono state accolte con qualche risata incredula, poiché la gaffe” del Papa, la cui lingua madre è lo spagnolo, “era evidente”, continua il giornale. Il quotidiano sottolinea che Papa Francesco si è sempre battuto per una Chiesa che accolga tutti, indipendentemente dall’orientamento sessuale, ma in questo incontro ha insistito sul divieto di accesso ai seminari per le persone apertamente omosessuali.

Le scuse: “Nella Chiesa c’è spazio per tutti”

“Papa Francesco è al corrente degli articoli usciti di recente circa una conversazione, a porte chiuse, con i vescovi della CEI. Come ha avuto modo di affermare in più occasioni ‘Nella Chiesa c’è spazio per tutti, per tutti! Nessuno è inutile, nessuno è superfluo, c’è spazio per tutti. Così come siamo, tutti’. Il Papa non ha mai inteso offendere o esprimersi in termini omofobi, e rivolge le sue scuse a coloro che si sono sentiti offesi per l’uso di un termine, riferito da altri”: è il contenuto di un comunicato rilasciato nel frattempo dalla Sala stampa vaticana.

Chiesa cattolica svizzera, le misure per combattere gli abusi

Telegiornale 27.05.2024, 12:30

Correlati

Ti potrebbe interessare