Mondo

Milos Zeman è stabile

Il presidente della Cechia dovrebbe rimanere in ospedale per tre settimane. A lui spetta designare il premier, in una situazione di incertezza politica del Paese

  • 10 October 2021, 19:48
  • 10 June 2023, 12:59
  • INFO
Il presidente della Cechia, Milos Zeman

Il presidente della Cechia, Milos Zeman

  • keystone
Di:ATS/M. Ang.

Le condizioni di salute del presidente della Cechia, Milos Zeman, si sono stabilizzate, ma dovrebbe rimanere in ospedale per tre settimane. Lo hanno riferito i media locali in serata. Il ricovero era stato raccomandato dal suo medico. Zeman è stato trasportato stamani in ospedale poco dopo l'incontro al castello di Lany con il premier uscente Andrej Babis. "Il motivo del ricovero sono le complicazioni delle sue malattie croniche. Non ho il consenso del presidente per pubblicare la diagnosi", ha dichiarato il suo medico curante, Miroslav Zavoral. Secondo i media, Zeman soffre di diabete e neuropatia, mentre si ipotizza anche una patalogia del fegato.

Il presidente è tornato in ospedale dopo meno di tre settimane dal suo ultimo ricovero. Al momento delle sue dimissioni, il 22 settembre, il suo entourage non aveva confermato che fosse in condizioni serie, parlando invece di disidratazione. Alla vigilia delle elezioni il portavoce presidenziale aveva invece ammesso che Zeman è malato.

Repubblica Ceca, Babis perde le elezioni

Telegiornale 22:00 di sabato 09.10.2021

  • 09.10.2021
  • 20:00

Le condizioni di salute del capo dello Stato aggiungono un nuovo elemento di incertezza alla situazione politica nel Paese. A lui spetta infatti designare il premier del futuro Governo. Gli osservatori si attendevano che optasse per Babis, il cui partito ANO ha raccolto il 27,14% dei suffragi, malgrado le accuse di malversazioni che pendono sullo stesso Babis, travolto anche dall'inchiesta sui cosiddetti Pandora Papers. I due sono stretti alleati. Allo stesso tempo, reclama però l'incarico anche Petr Fiala, leader della coalizione di tre partiti di centro-destra "Spolu" ("Insieme"), che ha il sostegno del 27,78% degli elettori. Trovando un terreno d'intesa con una seconda alleanza, quella fra il partito antisistema dei Pirati e i Sindaci centristi, Fiala raggiungerebbe una maggioranza dei deputati in Parlamento: 108 su 200.

Ti potrebbe interessare