Svizzera

Swiss Press Award, terza un’inchiesta della RSI

“Il bluff delle puff” sul podio nella categoria “video”, due svittesi giornalisti dell’anno

  • 27 aprile, 12:55
  • 29 aprile, 09:26
  • INFO
610084925_highres.jpg

Foto di gruppo dei premiati

  • keystone
Di: pon

Il servizio “Il bluff delle puff” realizzato da Daniela Fabello e Gianmario Reycend per la cellula inchieste della RSI ha ottenuto il terzo posto nella categoria video agli Swiss Press Awards, attribuiti venerdì sera a Berna. Si tratta dell’unico riconoscimento a un media ticinese in questa edizione.

Pubblicata su Play RSI e su questo sito (vedi le correlate), aveva già conquistato il premio Agostini in novembre al Festival Glocal Doc di Varese e, in questi giorni, una nomination al Green Festival di Roma.

Per la giuria, i giornalisti dell’anno sono gli svittesi Matthias Niederberger e Fabian Duss, premiati per un’inchiesta sul processo di naturalizzazione arbitrario nel loro cantone pubblicata sul “Freier Schweizer”, il giornale locale di Küssnacht. Come fotografo è stato invece premiato l’appenzellese Dominic Nahr. Nella categoria “video” la fondazione ha premiato il giornalista della RTS François Ruchti per l’inchiesta condotta nel novembre 2023 per il programma “Mise au Point” sugli abusi sessuali nell’abbazia di Saint-Maurice, in Vallese.

Il bluff delle puff (versione integrale)

RSI Svizzera 20.06.2023, 23:20

Correlati

Ti potrebbe interessare