I due presidenti potrebbero siglare l'accordo a inizio aprile (keystone)

Progressi tra Stati Uniti e Cina

Nella guerra dei dazi, compiuti "sostanziali" passi avanti per arrivare alla firma di un accordo tra i due paesi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il presidente statunitense Donald Trump si è espresso con ottimismo, giovedì sera, circa la positiva conclusione di un accordo commerciale con la Cina, precisando comunque che un accordo tra i due paesi potrebbe essere sottoscritto solo fra tre o quattro settimane.

“Le discussioni con la Cina stanno avanzando molto bene” ha precisato l’inquilino della Casa Bianca. “Sono sicuro che otterremo quanto ci siamo prefissi e ciò dovrebbe avvenire in tempi piuttosto brevi”. Trump ha però ammonito la controparte che se l’accordo non sarà “soddisfacente per gli Stati Uniti, il documento non sarà sottoscritto da parte americana”.

Tutto ciò sembra però confermare che un summit tra Trump e il suo omologo Xi Jinping, previsto inizialmente verso la fine di marzo nella residenza in Florida del presidente statunitense, potrebbe slittare di alcuni giorni e tenersi solo in aprile. A Pechino, l’agenzia di stampa Nuova Cina rivela che dall’incontro tra il capo negoziatore cinese, il vice premier Liu He con i suoi omologhi statunitensi, il rappresentare al Commercio Robert Lighthizer e il Segretario al tesoro Steven Mnuchin, sono emersi progressi “sostanziali” per arrivare alla redazione del testo dell’accordo.

ATS/AFP/Swing

Condividi