Papa Francesco
Papa Francesco (Reuters)

Il Papa tra Corea Nord e USA

Convegno con ONU e NATO in Vaticano: il pontefice pronto a dare il suo apporto per fermare un conflitto nucleare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Vaticano lavora per mettere a punto una discussione che fermi un conflitto che potrebbe causare migliaia di morti e cambiare gli equilibri del mondo. Lo scrive lunedì Repubblica in prima pagina riferendosi alle tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord e al connesso rischio di conflitto nucleare.

"Il segno tangibile dell'intervento papale nella crisi nordcoreana - scrive il quotidiano - è il vertice mondiale per il disarmo nucleare voluto da Papa Francesco il 10 e 11 novembre". Un convegno che si terrà in Vaticano e dove la Santa Sede sarà rappresentata dal Segretario di Stato, il cardinale Pietro Parolin, e il cardinale Peter Tukson, prefetto del dicastero per lo Sviluppo umano integrale. Prevista poi la partecipazione anche di undici Premi Nobel per la Pace e rappresentanti di ONU e NATO. Ad aprire i lavori sarà proprio l'intervento di Papa Francesco

L'intervento del Papa al vertice per il disarmo nucleare, è il risultato dei contatti già intrapresi con i maggiori protagonisti della crisi e con i loro alleati per impedire che inneschino un processo irreversibile.

ats/joe.p.

Condividi