Una carovana, partita lo scorso 13 ottobre, aveva portato 10'000 persone al confine con gli USA (keystone)

Nuova carovana dall'Honduras

L'appello è stato lanciato sui social: "Cerchiamo rifugio, qui ci uccidono"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È allarme in Honduras, in Messico e negli Stati Uniti, per una campagna che si sta sviluppando attraverso i social network honduregni per la costituzione di una nuova carovana di migranti che potrebbe partire da San Pedro Sula il prossimo 15 gennaio.

Un manifesto apparso su Facebook – che riporta lo slogan "Cerchiamo rifugio, in Honduras ci uccidono" – invita la popolazione a presentarsi il 15 gennaio alle 5 del mattino presso la stazione centrale degli autobus di San Pedro Sula.

Il fenomeno dei migranti centroamericani è cominciato lo scorso 13 ottobre, partendo proprio da San Pedro Sula. Sono poi partite carovane anche da El Salvador, che, attraversando il Messico, hanno portato almeno 10'000 persone al confine con gli USA.

Il presidente Donald Trump ha intanto inviato alla frontiera meridionale con il Messico uomini delle forze armate e della polizia, rilanciando l'idea della costruzione di un muro al confine. Muro per il quale non trova per il momento appoggio dal Congresso. Uno stallo che ha portato allo shutdown dell’amministrazione americana, che si protrarrà almeno fino ai primi giorni di gennaio.

ats/mrj

Condividi