Dopo la Mercer Street (foto) cinque giorni fa, un'altra petroliera è stata attaccata nel Golfo Persico (keystone)

Oman, dirottata un'altra petroliera

Ancora un attacco nel Golfo Persico: stavolta è una nave battente bandiera panamense, a cui uomini armati hanno imposto di dirigersi verso l'Iran - Aggiornamento: dirottamento risolto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A cinque giorni dall'attacco alla petroliera Mercer Street al largo della costa dell'Oman -in cui sono morti due marinai-, ieri un'altra nave, carica di bitume, è stata dirottata a 60miglia dalla costa di Fujairah, negli Emirati Arabi.  La notizia è stata data martedì in tarda serata da un'agenzia britannica per la sicurezza marittima.

Secondo fonti della Sicurezza britannica citate dai media inglesi, un gruppo di 8-9 uomini armati è salito a bordo della Asphalt Princess, battente bandiera panamense ma di proprietà di una compagnia con sede a Dubai, e ha preso in ostaggio l'equipaggio.

L'SOS è stato lanciato nel pomeriggio da almeno 4 o 5 navi, in difficoltà nelle stesse acque. Un "potenziale atto di pirateria" per la Marina britannica, mentre alcune fonti della sicurezza marittima ipotizzano che dietro il nuovo episodio nel Golfo Persico vi siano "forze sostenute dall'Iran".

Un sospetto subito rinviato al mittente dal ministero degli Esteri di Teheran, che parla d'incidente "sospetto" e invita a non creare una "falsa atmosfera" contro la Repubblica islamica.

Solo cinque giorni fa, un attacco mediante droni aveva appunto colpito la Mercer Street. Gestita da un miliardario israeliano con sede operativa a Londra. Un britannico e un rumeno erano rimasti uccsi e Israele, Stati Uniti e Gran Bretagna avevano addossato all'Iran la responsabilità dell'accaduto.

Aggiornamento 9.50: il dirottamento si è risolto. Lo comunica l'agenzia britannica di sicurezza marittima tramite le reti sociali. Le 8-9 persone che erano salite a bordo della nave probabilmente per dirottarla l’”hanno lasciata", è stato scritto. Il mercantile è "al sicuro" e "l'incidente è finito" recita il post.

Secondo le autorità britanniche -che non hanno nominato la nave- e diversi media internazionali, la Asphalt Princess era stata probabilmente dirottata da una milizia alleata dell'Iran.

RG/Red. MM
Condividi