Il 40enne è pure accusato di "stupro incestuoso commesso su un minore di 15 anni" (Archivio TI-Press)

Pedofilo super ricercato in manette

Il 40enne francese è considerato “uno dei 10 obbiettivi prioritari a livello mondiale”. È sospettato di aver prodotto immagini e di gestire siti sul darkweb

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un francese di 40 anni è stato arrestato lo scorso 7 luglio nel dipartimento della Gironda: è sospettato di aver gestito siti sulla darknet, la parte nascosta di Internet, permettendo "a migliaia di utenti di Internet di avere accesso a foto e video pedopornografici". Lo ha annunciato lunedì in una nota il procuratore della Repubblica, di Bordeaux.

"Identificato come uno dei dieci obiettivi prioritari a livello mondiale", secondo il pubblico ministero di Bordeaux Frédérique Porterie, l’internauta, che vive in Gironda, sembra inoltre “aver avuto un ruolo attivo anche nella produzione di fotografie e video pedopornografici”.

Il suo arresto è stato effettuato dagli investigatori dell'Ufficio centrale francese per la repressione della violenza contro le persone e dalla polizia giudiziaria francese in collaborazione con EUROPOL, corpo responsabile della lotta contro le reti internazionali di pornografia infantile sul darkweb.

Il quarantenne, al momento in custodia cautelare, ha ammesso le accuse a suo carico ed è in detenzione provvisoria.

In seguito alle sue udienze, il 9 luglio è stato accusato di "diffusione organizzata" e "possesso e registrazione" di immagini pedopornografiche, nonché di "stupro incestuoso commesso su un minore" e "aggressione sessuale incestuosa su un minore di 15 anni", ha dichiarato il procuratore di Bordeaux.

ATS/dielle
Condividi