USA pronti a lasciare Open Skies

L'amministrazione Trump annuncia il ritiro dal trattato internazionale sulla trasparenza delle attività militari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli Stati Uniti hanno annunciato l'intenzione di ritirarsi dal trattato internazionale sul controllo degli armamenti "Open Skies", sostenendo che la Russia lo ha ripetutamente violato. L'accordo, a cui aderiscono 35 Stati, consente voli di sorveglianza aerea disarmati sui paesi partecipanti.

 

Alcuni funzionari dell'amministrazione americana hanno dichiarato che il ritiro avverrà in sei mesi, sulla base dei termini di recesso del trattato e hanno spiegato che la decisione è stata presa dopo aver riscontrato molteplici violazioni da parte di Mosca.

Il trattato "Cieli Aperti", che ha l'obiettivo di promuovere la trasparenza delle attività militari, è stato firmato nel 1992 a Helsinki ed è entrato in vigore nel 2002. La Svizzera non ne fa parte.

In risposta alla decisione statunitense, venerdì gli ambasciatori della NATO terranno una riunione urgente. Intanto la Germania ha già chiesto agli Stati Uniti di riconsiderare la loro decisione, domandando contemporaneamente alla Russia di rispettare gli impegni.

USA fuori dall'accordo Cieli aperti

USA fuori dall'accordo Cieli aperti

TG 20 di venerdì 22.05.2020

 
Reuters/eb
Condividi