Non soltanto in aereo: si parte in vacanza anche in treno.
Non soltanto in aereo: si parte in vacanza anche in treno. (Imago)

Il pieno di vacanzieri per la ferrovia

Questa estate non si parte soltanto in aereo: per treni notturni e Interrail, più domanda che nel 2019. Tra le destinazioni più gettonate Parigi, Venezia e Monaco

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo due anni di pandemia, questa estate c'è di nuovo molta voglia di viaggiare. E non si parte soltanto in aereo, ma anche in treno. Tanto che la domanda di biglietti ferroviari internazionali è aumentata in modo significativo, come ci fa sapere la portavoce FFS Sabrina Schellenberg. E per i treni notturni e l'Interrail le richieste sono persino superiori al 2019, che (prima che arrivasse il Covid) è già stato un anno record per il traffico internazionale di passeggeri.

Scioperi: i cieli svizzeri resistono

Scioperi: i cieli svizzeri resistono

TG 20 di domenica 17.07.2022

Mentre in queste settimane negli aeroporti i viaggiatori sono confrontati con scioperi, ritardi e cancellazioni dovute alla carenza di personale, in moltissimi hanno dunque deciso di partire in treno. Quali sono allora le destinazioni più gettonate? "Soprattutto quelle 'classiche', ossia Parigi, Milano, Venezia e Monaco" ci spiega ancora Schellenberg.

Si nota comunque un aumento della domanda anche per località più distanti, come Vienna, Amburgo e Berlino. "E anche le nostre nuove destinazioni in Italia - Bologna e Parma - sono ben prenotate".

Il revival dei treni notturni

Nel frattempo si assiste anche a un vero e proprio revival dei treni notturni, su cui le FFS sono tornate a puntare dallo scorso anno. "Sono sempre più popolari - assicura la nostra interlocutrice - nei giorni di punta e nei weekend, ad esempio, destinazioni come Amburgo, Berlino o Vienna sono già ampiamente prenotate".

Attualmente dalla Svizzera coi treni notturni si raggiungono Amsterdam, Amburgo, Vienna, Berlino, Colonia, Düsseldorf, Hannover, Graz, Budapest, Praga, Zagabria  Lubiana. E tale offerta viene ulteriormente ampliata, dove possibile. Per esempio dal prossimo dicembre sarà introdotto un nuovo collegamento per Praga attraverso la Germania che permetterà di raggiungere anche Lipsia e Dresda.

Roma e Barcellona in standby

Le FFS avrebbero voluto offrire anche collegamenti notturni per Roma e Barcellona. Ma per ora tali progetti sono stati messi in standby, in cerca di una soluzione finanziaria. Dopo la bocciatura della legge sule emissioni di CO2, nel giugno 2021, sono infatti venuti meno i fondi che avrebbero permesso di finanziare i costi operativi non coperti dei treni notturni.

Interrail da record

Anche per Interrail, il pass che permette viaggi illimitati in treno alla scoperta di uno o più paesi europei, si tratta di un anno da record. "I pass sono molto richiesti, soprattutto per i mesi estivi" osserva Schellenberg. Al momento - come ci fa sapere Silvia Festa di Interrail - si tratta di un aumento del 10% rispetto al 2019.

Per i viaggiatori Interrail (si tratta soprattutto di persone tra i 12 e i 27 anni), le destinazioni più visitate sono Parigi, Amburgo, Copenaghen, Berlino e Barcellona.

Il treno invece dell'aereo

Sono comunque poche le persone con una prenotazione che a causa del caos nei cieli hanno rinunciato all'aereo, decidendo all'ultimo di prendere il treno. "C'è molta voglia di partire per paesi più lontani, difficilmente raggiungibili con la ferrovia" osserva Davide Nettuno, portavoce di Hotelplan. "Per l'estate abbiamo richieste soprattutto per Grecia, Spagna, Turchia, Cipro. E anche per l'Italia".

E proprio per Puglia, Calabria e Campania, un paio di clienti "per prudenza" hanno preferito evitare gli aeroporti, decidendo di passare dall'aereo al treno. "In alcune occasioni abbiamo dovuto invece riprogrammare, proprio a causa di scioperi e cancellazioni nel settore dell'aviazione, il rientro di alcuni clienti" conclude.

Patrick Stopper
Condividi