Un'immagine scattata questa estate nell'area in cui sono situati i resti dell'ex deposito (©Keystone)

Mitholz, sicurezza rafforzata

Un team di esperti è alla ricerca di metodi in grado di eliminare il rischio di esplosione dell'ex deposito di munizioni

La Confederazione sta rafforzando la sorveglianza dell'ex deposito di munizioni di Mitholz, nell'Oberland bernese. Un team di esperti è alla ricerca di metodi in grado di eliminare o almeno ridurre il rischio di esplosione del sito entro la metà del 2020.

La popolazione di Kandergrund, dove l'impianto è situato, è stata informata mercoledì sera sullo stato dei lavori. Dalla scorsa estate è emerso che i resti del deposito, scoppiato nel 1947, presentano più rischi di quanto supposto finora, anche se il pericolo di nuove detonazioni dovrebbe essere basso.

Sensori geologici esterni sono attualmente in fase di installazione. In futuro, all'interno saranno invece a disposizione telecamere e termocamere. All'inizio del prossimo anno sarà inoltre messo in funzione un sistema di misurazione delle fuoriuscite di gas.

Gli esperti avevano già annunciato mesi fa che non sono necessarie misure urgenti per i cittadini locali. I residenti sono però invitati a preparare uno scantinato nel quale trovare riparo per almeno un giorno in caso di emergenza.

ATS/Red.MM

Condividi