Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (tipress)

Alberghi, "posticipate alcune aperture"

Non sono però in molti, conferma HotellerieSuisse Ticino, quelli che hanno deciso di chiudere a causa del coronavirus

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli alberghi in Ticino, a differenza di altre attività economiche, non sono stati costretti a chiudere per ottemperare alle restrizioni decretate dal Consiglio di Stato ma stanno comunque subendo l’impatto della pandemia di Covid-19. “Non sono molte le strutture che hanno comunque deciso di loro iniziativa di chiudere, ma ci sono alberghi, mi riferisco a quelli stagionali, che avrebbero dovuto aprire ad aprile ma che hanno deciso di posticipare quest’apertura”, ci spiega Lorenzo Pianezzi, presidente di HotellerieSuisse Ticino.

Cononavirus, Ticino, anche misure fiscali

Cononavirus, Ticino, anche misure fiscali

TG 12:30 di domenica 15.03.2020

 

“Tutte le misure intraprese come associazione di categoria, come la facilitazione del lavoro ridotto per i collaboratori e la dilazione dei crediti bancari, si sono rivelate vincenti”, continua Pianezzi, “ma servono a superare i prossimi due mesi. Se la situazione non migliorerà dovremmo però sederci nuovamente al tavolo delle trattative”.

 

La Pasqua coincide tradizionalmente con l’avvio della stagione turistica, ma quest’anno, conclude il presidente di HotellerieSuisse Ticino, “potrebbe non esserci questa concomitanza”.

ludoC
Condividi