Lo scavo archeologico in corso a Claro (Cantone Ticino)

Claro, importanti ritrovamenti

Dal sito megalitico, emerse strutture di eccezionale rilevanza risalenti al Neolitico

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Primo aggiornamento, giovedì, sui ritrovamenti del sito neolitico di Claro: lo scavo è in corso, si legge in una nota del Dipartimento del territorio, ma le strutture che stanno emergendo sono imponenti e di eccezionale importanza.

A Bellinzona-Claro, sono venute alla luce strutture appartenenti a un luogo di culto preistorico del Neolitico (2’500-2'300 a.C.) e dell’età del Ferro (ca. 500 a.C.). La struttura neolitica è composta da almeno cinque megaliti (grandi pietre erette in posizione verticale simili a menhir) e altri blocchi di dimensioni minori provenienti in parte da cave dei dintorni, sbozzati e con tracce di lavorazione.

Lo scavo archeologico in corso a Claro
Lo scavo archeologico in corso a Claro (Cantone Ticino)

Durante l’età del Ferro i megaliti furono ricoperti e riutilizzati per la costruzione di un nuovo luogo di culto forse con finalità sepolcrali. L’importanza del ritrovamento, il primo di questo tipo in Ticino, è confermata dal parere di specialisti svizzeri nel campo del megalitismo, attivi in Vallese e all’Università di Ginevra. Il complesso di Claro è certamente collegato alla presenza di abitanti sulla collina di Bellinzona Castelgrande durante il periodo neolitico.

Condividi