Ogni anno sono circa 350 i giovani che “escono dai radar” del sistema formativo
Ogni anno sono circa 350 i giovani che “escono dai radar” del sistema formativo (ti-press)

Formarsi fino a 18 anni

Abbandono scolastico: il Ticino è fanalino di coda in Svizzera. Progetto del DECS per portare la quota di giovani in possesso di un diploma del secondario dall'88% al 95%

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un progetto per prevenire l'abbandono scolastico è stato presentato lunedì in conferenza stampa dal Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS). Con "Obiettivo 95%" s’intende assicurare che i giovani, dopo la scuola obbligatoria e almeno fino a 18 anni, siano accompagnati in un progetto individuale di formazione che possa permettere loro di conseguire un titolo post-obbligatorio. A medio-lungo termine si vuole incrementare la quota di giovani venticinquenni in possesso di un diploma del secondario II dall’attuale 88% al 95%.

Vai al comunicato del DECS

Il Consigliere di Stato e direttore del DECS Manuele Bertoli ha sottolineato come il progetto consolidi e rafforzi le misure esistenti, creando le basi legali necessarie per monitorare e seguire i giovani dopo la scuola obbligatoria e intervenire per definire con loro dei progetti individuali e misure di preparazione all’apprendistato. Ogni anno sono circa 350 i giovani che “escono dai radar” del sistema formativo senza aver conseguito un diploma di secondario II.

Formazione per adulti

L'importanza della formazione non si ferma comunque con la fine del percorso scolastico post-obbligatorio. La scorsa settimana, ricordiamo, il Cantone ha presentato il nuovo programma dei Corsi per adulti, che sono sempre più green.

Corsi per adulti sempre più green

Corsi per adulti sempre più green

Il Quotidiano di giovedì 09.01.2020

La formazione è un diritto

La formazione è un diritto

Il Quotidiano di lunedì 13.01.2020

 
CSI/Bleff
Condividi