La Posta a Mendrisio è sostenibile

Nel regione il recapito di lettere da parte del gigante giallo si è convertito alla mobilità elettrica. L'obiettivo è rendere verde tutta la flotta in Ticino

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La prima flotta completamente elettrica della Posta in Ticino è una realtà. Da qualche settimana tutta la corrispondenza nella regione del Mendrisiotto viene consegnata unicamente con veicoli a emissioni zero. "L'obiettivo è di trasformare tutta la flotta per il recapito elettrico entro il 2030", spiega ai microfoni della RSI Silvia Mozzettini, responsabile regionale della Posta.

Sono già state messe le basi nel cantone per poter portare avanti questo progetto. "Abbiamo già installato le colonnine di ricarica a Biasca, Avegno, prossimamente a Cadenazzo e siamo in procinto di organizzarle anche a Grancia dove seguiamo tutto il luganese", racconta.

In Svizzera 4'600 veicoli dovranno ancora essere sostituiti, 200 dei quali si trovano in Ticino. "Il personale deve essere formato, ci sono dei nuovi sistemi anche di guida a cui bisogna abituarsi ", continua. "Bisogna anche fare attenzione anche ai pedoni e agli animali perchè il veicolo elettrico non si sente".

Dopo alcune settimane di prova, il bilancio sembra essere positivo.

Nel Mendrisiotto la Posta è elettrica

Nel Mendrisiotto la Posta è elettrica

Il Quotidiano di giovedì 16.09.2021

 
QUOT/Gis
Condividi