La stanza delle stelle alla Capanna Gorda

Il Quotidiano di giovedì 09.07.2020

Pernottare in mezzo alla natura

Una stanza semovente del progetto "Million Stars Hotel" è stata trasportata alla capanna Gorda in Valle di Blenio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gaia è una stanza semovente che permette di pernottare immersi nella natura, guardando il cielo stellato. Lunedì mattina è partita da Biasca alle ore 9.00 per arrivare fino alla capanna Gorda, in Valle di Blenio. Fa parte del progetto "Million Stars Hotel" lanciato da Svizzera turismo con vari partner. In totale sono una cinquantina le stanze in tutto il paese di cui 5 in Ticino.

"Abbiamo pensato al nome Gaia per fare riferimento alla dea della natura e della Terra quasi come se questa proteggesse l'utente - spiega l'architetto Elvis Panzera ai microfoni della RSI. "È bellissimo poter avere questa nuova offerta nel nostro territorio - aggiunge Debora Beeler, responsabile marketing dell'Organizzazione turistica Bellinzonese e Alto Ticino - permette di dormire nelle nostre bellissime montagne in un modo totalmente diverso".

Rimarrà alla capanna Gorda almeno fino all'estate del 2022. "Al momento è qua fissa, ma si potrà spostare in altri luoghi suggestivi della valle", spiega Alan Ochsner, gestore della capanna. D'inverno come d'estate, perché dispone di un proprio pannello solare ed è quindi autonoma per quel che riguarda la corrente. Inoltre d'inverno viene anche allacciata al sistema fotovoltaico della capanna per il riscaldamento elettrico.

Il cubo ha incuriosito anche i bambini che sono in colonia, a 1'800 metri. "Non sappiamo ancora cos'è - dice un bambino - forse una gabbia per animali, o un palco per il karaoke". 

QUOT/Bleff
Condividi