Il fermo dei due veicoli e la targa della Renault Espace
Il fermo dei due veicoli e la targa della Renault Espace (RSI)

Profughi nell’auto ticinese

Fermato al confine tra Ungheria e Slovacchia un veicolo carico di migranti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una pista ticinese spunta nella tratta dei migranti che nel loro viaggio verso l'Europa seguono la via balcanica. Nel primo pomeriggio di oggi, lunedì, al confine tra Ungheria e Slovacchia, sono state scoperte due vetture nelle quali erano state stipate 26 persone tra cui un bambino, provenienti da Siria e Iraq.

Il veicolo ticinese al confine tra Slovacchia e Ungheria
Il veicolo ticinese al confine tra Slovacchia e Ungheria (RSI)

Le immagini della televisione TA3 mostrano che uno dei due veicoli fermati è un monovolume targato Ticino. Secondo la polizia slovacca alla guida dei mezzi (un furgone Ford e una Renaul Espace) vi erano due cittadini serbi. Entrambi rischiano sino a 15 anni di detenzione con l'accusa di tratta di essere umani.

Diem/Quot

Dal TG20:

Migrante nascosto nel vano motore

Migrante nascosto nel vano motore

TG 04:35 di martedì 01.09.2015

Dal Quotidiano

Traffico di migranti con targa TI

Traffico di migranti con targa TI

Il Quotidiano di lunedì 31.08.2015

Condividi