Le balene sono indispensabili per alimentare il fitoplankton e con esso l'assorbimento di CO2 (keystone)

Balene per salvare il clima

Il FMI: l'ecosistema dei cetacei assorbe il 40% della CO2 mondiale, quanto 4 foreste amazzoniche - Stop alla caccia per salvare la Terra

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Salvare le balene per salvare la Terra. L'ecosistema dei cetacei assorbe il 40% dell'anidride carbonica (CO2) mondiale, quanto 4 foreste amazzoniche. Lo ha reso noto il Fondo monetario internazionale, che ha pubblicato una ricerca scientifica sulla questione, rilanciata anche dal sito di Repubblica.

Il più grande animale del mondo, nel corso dei suoi 60 anni di vita, assorbe in media 33 tonnellate di CO2, contro i 20 chili l'anno assorbiti da un albero. Inoltre gli escrementi dei cetacei sono ricchi di ferro e azoto, e i cetacei, salendo e scendendo, portano in superficie i minerali fermi in profondità, "agendo come pompe". Si tratta di sostanze indispensabili per lo sviluppo del fitoplancton che, catturando circa il 40% di tutta l'anidride carbonica prodotta a livello mondiale, rende gli Oceani il più grande sistema naturale di smaltimento del gas.

Più balene, meno effetto serra
Più balene, meno effetto serra (FMI/GRID-Arendal)

Poiché i microorganismi che compongono il fitoplancton prosperano solo in presenza delle balene, se queste tornassero a essere 5 milioni come prima dell'avvento della caccia su scala industriale (oggi sono 1,3 milioni), si può stimare che l'assorbimento di anidride carbonica sarebbe pari a quello assicurato da 2 miliardi di alberi.

Massimiliano Angeli

Condividi