L’animale è vissuto 242 milioni di anni fa
L’animale è vissuto 242 milioni di anni fa (wikipedia)

Svelati i segreti del Tanystropheus

Il rettile dal lunghissimo collo trovato come fossile sul Monte San Giorgio era un animale acquatico

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo oltre 150 anni di interrogativi sulla modalità di vita del Tanystropheus, il rettile trovato come fossile sul Monte San Giorgio, un gruppo di ricercatori internazionali guidati dell'Università di Zurigo è giunto alla conclusione che si tratta di un specie acquatica. L’animale, appartenente all'ordine dei protosauri e vissuto 242 milioni di anni fa, è noto ai paleontologi per lo straordinario collo lungo, di circa 3 metri e pari a tre volte il busto.

La scoperta è stata possibile grazie a una speciale tomografia e una ricostruzione 3D che hanno evidenziato sul cranio del rettile, chiari segnali di vita nell’acqua: le narici si trovano sul lato superiore del muso, simili a quelle dei coccodrilli moderni, e i denti sono lunghi e ricurvi, perfettamente adattati per catturare prede scivolose come pesci e calamari. Gli arti e la coda mancano però di adattamenti idrodinamici visibili, il che suggerisce una limitata capacità come nuotatore.

Condividi