Una parte dei trofei andati al miglior offerente
Una parte dei trofei andati al miglior offerente (AFP)

Venduti i trofei di Boris Becker

L'asta ha fruttato 765'000 euro. Serviranno per ripagare i creditori dell'ex tennista in bancarotta

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Boris Becker ha raccolto 765'000 euro vendendo all’asta i propri cimeli e trofei conquistati nel corso della sua carriera. Tale somma sarà destinata ad estinguere una parte dei suoi debiti, che lo hanno condotto alla bancarotta.

Alla vendita online, iniziata il 27 giugno, hanno partecipato 495 persone provenienti da 32 paesi diversi. L’ex campione tedesco di tennis si è visto “portare via” ben 82 articoli tra medaglie, tazze, orologi, fotografie, oltre agli importanti riconoscimenti vinti a Wimbledon e agli US Open.

La replica della coppa di quest’ultimo torneo – realizzata da Tiffany per la sua vittoria nel 1989 contro Ivan Lendl – è risultata essere il trofeo che ha riscosso maggiore successo (pari a 167'000 euro). In vendita anche la medaglia che Becker ha ricevuto dopo la sua sconfitta nella finale di Wimbledon contro lo svedese Stefan Edberg nel 1990. I debiti del 51enne ammonterebbero a 56 milioni di euro.

MarGù
Condividi