La donna, prima di arrivare in Italia, vestiva e si comportava all'occidentale (Polizia di Stato italiana)

Progettava attentato, espulsa

La Questura di Milano: "La 22enne egiziana si era avvicinata agli jihadisti dello Stato islamico"

martedì 14/11/17 10:15 - ultimo aggiornamento: martedì 14/11/17 10:16

Il ministero dell'interno italiano ha espulso una 22enne egiziana che, secondo la Questura di Milano, voleva compiere un attentato in Italia. La donna viveva da anni in un quartiere di Milano con i genitori e tre fratelli, si legge sul quotidiano La Repubblica.

La DIGOS (Divisione investigazioni generali e operazioni speciali) ha reso noto che la 22enne era in contatto con un esponente dell'autoproclamato Stato islamico (IS) e aveva chiesto, tra l'altro, di potersi recare nei territori controllati dall'IS in Siria.

Il processo di radicalizzazione della 22enne è cominciato solo dopo il suo arrivo in Italia; prima vestiva e si comportava all'occidentale, poi ha iniziato a indossare il velo integrale.

Red.MM/M. Ang.

Seguici con