Tutto attraverso uno schermo

Zoo e acquari statunitensi, chiusi a causa del coronavirus, hanno aumentato il servizio webcam per permettere agli appassionati di vedere gli animali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il coronavirus ha colpito anche gli zoo e gli acquari, che sono chiusi da ormai molto tempo. Negli USA, gli addetti ai lavori, hanno così deciso di potenziare il numero di webcam presenti, diffondendo le immagini attraverso gli schermi dei computer, degli smartphone, ecc.

La trovata sembra piacere, tanto che in alcuni casi le visualizzazioni giornaliere sono aumentate di otto volte rispetto a prima dell'avvento del Covid-19. Il direttore dello zoo di Kansas City pensa che per molti, guardare la vita degli animali, sia come fare una piccola fuga dalla realtà.

Alcune stazioni di polizia invece mostrano di tanto in tanto video di pinguini. Questo servirebbe da fonte di relax per gli agenti, alle prese con momenti difficili dovuti alla pandemia.
I responsabili delle strutture sperano che quando si riaprirà questi numeri elevati possano portare più visitatori.

FD
Condividi