(iStock )

Le star del mese: settembre

I consigli per una spesa consapevole

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Frutta, verdura e pesce di stagione per la spesa consapevole di settembre: sta a noi consumatori fare la differenza. Il nostro aiuto all’ambiente passa anche da ciò che mettiamo in tavola! In più, ciò che è di stagione è più buono, ricco di nutrienti e di principi attivi benefici per la salute.

Insieme alle “star” della spesa, troverete un calendario di tutti gli eventi gastronomici del territorio per grandi festeggiamenti a suon di buon cibo, vino e birra.

La spesa del mese di settembre ha sicuramente un grande vantaggio: tanti colori tra frutta e verdura e tantissimi nutrienti! Come insegna la nutrizionista Chiara Jasson, ogni colore apporta nutrienti diversi, quindi viva all’arcobaleno nel piatto! Inoltre, la scelta in questo mese è ricchissima dato che troviamo ancora i prodotti di fine estate con un’incursione delle primizie tipiche della stagione che si avvia al cambiamento.

Il caldo eccezionale che ancora dobbiamo sopportare in questi giorni non ci aiuta a volerci mettere ai fornelli, ma tra verdure e frutti polposi e dissetanti, che non hanno bisogno di cottura, possiamo davvero sbizzarrirci! Occhio, però, a lavare sempre bene ciò che compriamo: con acqua e bicarbonato andiamo sul sicuro!

 

Verdure: continuano melanzane, cetrioli, peperoni, patate novelle e tanti tipi di pomodoro. Dai produttori locali è possibile trovare anche cipolle nuove, cabis rosso e cabis bianco novello, così come scarola, cicoria e cicorino. Diamo il benvenuto agli attesissimi funghi e alle primissime zucche di stagione. Tra le erbe aromatiche, maggiorana e origano fresco sono ancora di stagione.

Frutta: grande protagonista di questo mese è sicuramente il fico, abbondante nei giardini dei più fortunati e l’uva, ricca di gusto e virtù salutari, nonché regina indiscussa del periodo di vendemmia.

Continuano susine e prugne, ancora per pochissimo e iniziano le pere – tra i produttori locali biologici si può trovare la varietà Williams – e mele – le produzioni locali biologiche offrono le varietà Summerred e Gravenstein –. I frutti di bosco come mirtilli, more e uvaspina, sono ancora disponibili e gustosi.

Pesce: nelle nostre acque inizia la stagione del persico che ci accompagnerà fino a fine autunno. Per quanto riguarda i pesci di mare: alici e sardine ma anche orate, ricciole e spigole.

 

La spesa – frutta e ortaggi
Settembre, mese dell’uva da tavola
La spesa di settembre si arricchisce dell’uva da tavola, un tesoro di stagione pieno di gusto e virtù benefiche.

Ricca di vitamine A e B1, C e PP, questa bacca contiene anche tanti sali minerali tra cui calcio, potassio, sodio e ferro. È un frutto indicato per stimolare il lavoro del fegato e a disintossicare l’organismo, ma anche per combattere l’anemia. Le sue proprietà benefiche, poi, sono complete se dell’acino si mangia tutto, compresi i vinaccioli interni: è da questi piccoli semi che si estrae l’olio di vinacciolo, un anticolesterolo naturale.

L’uva, si sa, è zuccherina, ma ricca di quegli zuccheri in forma direttamente assimilabile come glucosio e levulosio. A proposito di zuccheri: le alte temperature di questi mesi e la pochissima escursione termica tra notte e giorno, ha fatto sì che il grado zuccherino si alzasse, rendendo l’uva estremamente dolce.

L’uva da tavola viene coltivata in diverse varianti – nera, rossa e bianca – in numerosi paesi oltre all’Europa, tra cui India, Stati Uniti, Sudamerica, Sudafrica e Israele. Nel nostro paese, la coltivazione è autorizzata legalmente soltanto dal 1998. Le varietà più diffuse e commerciali sono l’Italia e la Vittoria, per quanto riguarda l’uva bianca; la francese Lavallée per quella nera e la Red Globe per quella rossa, scoperta in California alla fine dell’800. Ma le varietà anche locali possono essere infinite, come riporta questo documento di ProSpecieRara in cui si suggeriscono varietà particolari di uva da tavola per un giardino famigliare.

Protegge la vite ma lo usano ancora in pochi
Protegge la vite ma lo usano ancora in pochi (tipress)

 

Fichi e ancora fichi!
Tra i frutti più attesi dell’anno, perché gustosi e declinabili in numerosissime ricette, ci sono sicuramente i fichi. Proveniente dall’Asia, la pianta del fico è stata poi introdotta nell'area mediterranea. È una pianta amante del caldo asciutto e molto resistente alla siccità. Vegeta nelle regioni della vite e dell'olivo, motivo per cui nel nostro territorio sono presenti tantissime piante di fico.

A proposito di piante, una curiosità che non tutti sanno è che esistono piante di fico maschio e femmina: le prime producono il polline con frutti non commestibili, mentre le seconde producono i semi contenuti nei frutti.

Esistono poi diverse varietà di fichi che si contraddistinguono per la diversa colorazione della buccia: verde chiaro, marroncino o viola-blu. Ogni varietà cambia di colore, forma, spessore della buccia, sapore e tempo di raccolta.

Nei nostri giardini, senza saperlo, potremmo avere varietà tra le più diverse.

Per esempio, nel mendrisiotto, una vecchia varietà diffusissima è il “fico dala gota” la cui caratteristica è quella di fare la “goccia” sul fondo quando è a piena maturazione. I frutti si presentano medio-piccoli, di colore verde con striature violacee e la buccia è rugosa. Si raccoglie a settembre.

Oppure il fico nero Silvio, piccolo e molto simile a quello “dala gota” ma con la buccia nera.

C’è poi il fico gentile, dalla buccia spessa e di colore verde, di grandezza media, che si raccoglie da metà a fine settembre.

Il fico marseillaise, di origine francese, di colore giallo-verde, molto piccolo ed estremamente dolce, adatto all’essicazione.

Il fico pastilière, invece, è quello con la buccia viola, poco dolce e poco saporito.

Per una ricetta diversa dal solito e di effetto, adatta a questo periodo con uva e fichi come protagonisti, eccovi la nostra proposta:

fico
fico

Iniziamo a cercar funghi!
Partendo dal presupposto che i funghi mangerecci non sono né verdure e né frutti ma appartengono al regno dei miceti di cui fanno parte anche lieviti e muffe, teniamo a precisare che per comodità noi li annoveriamo nella sezione dedicata alle verdure perché dal punto di vista nutrizionale vengono considerati come vegetali.

Ogni anno, quando la stagione invita alle escursioni nei boschi, parlare di funghi è d’obbligo!

I funghi spontanei tanto ricercati hanno una stagione che varia in base alla specie, e il periodo di sviluppo può interrompersi per poi riprendere in un secondo momento. Di sicuro, a fine estate e con l’arrivo dell’autunno, grazie alle prime piogge, quando i boschi si rinfrescano, ha inizio la grande stagione dei funghi e tutte le specie estive fanno la loro ricomparsa: porcini, chanterelle (conosciuti anche come galletti), finferli, mazze di tamburo, trombette da morto, boleti, russole e steccherini solo se non rientrano nelle specie da salvaguardare, come indicato dalle disposizioni di raccolta del cantone.

Attenzione, o si rovina il bosco!
Attenzione, o si rovina il bosco! (tipress)

La spesa – pesce
Il pesce di lago
Come indica la tabella di pesca riportata nel Regolamento di applicazione della legge cantonale sulla pesca e sulla protezione dei pesci e dei gamberi indigeni, nei nostri laghi, tra Maggiore e Ceresio, non ci sono particolari restrizioni di pesca, ma settembre è il mese del pesce persico, che ci accompagnerà ancora per tutto l’autunno. Anche lucioperca e luccio reale sono pescabili già dalla primavera, ma è con il finire dell’estate e l’arrivo del fresco che entrano in attività.

A proposito di pesce persico, da queste parti non si può non menzionare il “ris in cagnon”, contorno del persico per antonomasia. Eccovene una proposta del noto chef Paolo Lopriore, ritenuto da Gualtiero Marchesi il suo vero erede. Vi stupirà la semplicità di questa ricetta “di lago”, per un piatto vero e genuino senza tanti fronzoli da ripetere sicuramente con del pesce persico o pesce di lago a piacere:

Il pesce di mare
In questo periodo anche il mare regala molta più scelta e, oltre a quei pesci reperibili tutto l’anno come pescatrice, rombo, sanpietro e cefalo, il caldo dà via libera alle alici e sardine ma anche a orate, ricciole e spigole. Chiaramente, stiamo parlando di pesci pescati e non allevati e provenienti dal vicino mediterraneo.

A proposito di pesce, ricordiamo che sarebbe sempre meglio non comprare salmoni – se non provenienti da allevamenti svizzeri controllati e “giusti” –, gamberi tropicali allevati e congelati, pesce spada e diversi tipi di tonno rosso, se provenienti da lontano e non pescati secondo regole sostenibili per l’ambiente.

 

Gli eventi gastronomici del territorio
Per Bacco! - Bellinzona

Da giovedì 01.09 a domenica 04.09
Il centro storico di Bellinzona si anima grazie alle eccellenze vitivinicole del territorio: degustazione vini, punti di ristoro, musica e animazioni per una festa lunga quattro serate.
Per info: www.perbaccobellinzona.ch

Sagra della costina – Lamone
Da venerdì 02.09 a domenica 04.09
Giunta alla 62.ma edizione, torna una sagra divenuta ormai un punto di riferimento. Costine di maiale certamente, ma anche tanti piatti e prodotti tipici: insalata di patate, trippa e verdure cucinate secondo l'antica ricetta, formaggio dell'alpe, formagella, salametti, affettato misto, torte casalinghe, crêpes e vermicelles.
Per info: www.sagradellacostina.ch

Il tappo alle cantine – Mendrisio
Sabato 03.09
In Via alle Cantine, a partire dalle ore 16.00, piatti caldi proposti dai grotti e possibilità di degustare ed acquistare i vini della Regione.
Musica popolare con canzoni e melodie tradizionali.
Per info: www.clubdeltappo.ch

Gusta il borgo – Ascona
Sabato 03.09
Una piacevole passeggiata nei dintorni di Ascona con variate soste culinarie per assaporare le bontà della regione è la formula vincente di Gusta il Borgo. I partecipanti potranno godersi il lungolago di Ascona, unito al passaggio nel bosco soprastante il borgo, in cui la flora rivela i propri magnifici colori stagionali.
Per info: www.amisdalaforcheta.ch

Cena tra i filari – Ascona
Sabato 03.09
Una cena tra i filari preparata dal cuoco stellato Adrian Bührer a base di prodotti regionali rivisitati con creatività e cucinati su un grande grill all’aperto.
Il menu sarà abbinato ai vini del luogo.
Per info e prenotazioni: info@terreniallamaggia.ch

Festa della farina bona – Loco, Mulégn Du Mutt
Domenica 04.09
Torna puntuale nella prima domenica di settembre la Festa della farina bóna. In alternanza con Vergeletto si svolge quest’anno a Loco.
E se siete appassionati di cucina, un concorso per decretare la miglior ricetta per accompagnare le “gallette bona bona” vi aspetta!
Per info e iscrizioni al concorso: ilario.garbani@gmail.com

Festa Pro Cardada – Locarno
Domenica 04.09
Alle 10.00 apertura buvette, con divertimento e musica, alle 11.15 Santa Messa nella chiesetta, alle 12.30 pranzo sul pratone (polenta e formaggio, al costo di Fr. 15.-).
Alle 16.00 chiusura della manifestazione.
Per info: www.procardada.ch/it

Lugano PasSteggia - Lugano
Domenica 4.09
La nona edizione della Lugano PasSteggia è caratterizzata da un percorso inedito che, nella sua parte iniziale, coinvolge anche il comune di Paradiso e si toccherà una delle vette più amate della città, il Monte San Salvatore. Come sempre la passeggiata sarà divisa in tappe caratterizzate da assaggi di gustosi piatti e interessanti abbinamenti enologici.
Per info: info@luganopassteggia.ch

La Fromangiada – Brione Verzasca
Domenica 04.09
La Fromangiada è una festa in cui il protagonista assoluto è il formaggio verzaschese.
A pasta dura, molle, di capra, di mucca, misto…, ce n'è per tutti i gusti! Ad animare il pomeriggio musica, giochi, sculture con le motoseghe, bancarelle e tanto altro ancora.
Il "Gruppo Giovani Valle Verzasca", l'Associazione Agricoltori Valle Verzasca e il Gruppo Manifestazioni Brione Verzasca vi aspettano a braccia aperte! Per info: www.ticino.chFromangiada-compresso

Birra al Lago – Lugano
Dal 09.09 al 10.09
Il Lungolago Paradiso si anima di birre artigianali ticinesi e non solo, per la prima edizione di “Birra al Lago”. Sei i birrifici presenti, accompagnati da foodtruck e musica.
Per info: www.birraallago.ch

Streetfood Village – Riva San Vitale
Sabato 10.09
Riprende forma a Riva San Vitale un’altra edizione della piazza culinaria ormai ben conosciuta al pubblico locale ticinese. Molte le specialità preparate dai numerosi cuochi, ristoratori e produttori con sede in Ticino che, per l’occasione, si riuniscono allo Streetfood Village.
Per info: www.saporiedissapori.ch

Sunday Brunch – Lugano
Domenica 11.09
La Società Navigazione del Lago di Lugano vi invita ad una giornata in battello, alla scoperta degli angoli più incantevoli del Ceresio, gustando uno squisito brunch.
Per info e prenotazioni: www.lakelugano.ch

La Settimana del Gusto – Basilea
Dal 15.09 al 25.09
Se siete appassionati di gastronomia e avete voglia di fare una gita fuori porta, Basilea vi aspetta con la sua 22.ma edizione della Settimana del Gusto che vede Basilea incoronata Città del Gusto, con la chef dello storico Ristorante Stucki (19 punti GaultMillau e 2 stelle Michelin), Tanja Grandits, nominata madrina della manifestazione e ambasciatrice dell’alta cucina svizzera nel mondo.
Sono previste numerose attività gastronomiche dedicate ai giovani, per celebrare le produzioni autentiche, i produttori e il piacere della degustazione.
Per info e consultazione del programma: www.gout.ch

MangiaBiasca - Biasca
Sabato 17.09
Sarà possibile andare alla scoperta del territorio di Biasca gustando prodotti della zona: 11 punti degustazioni dislocati sul percorso che parte con la prima colazione al Palaroller, per poi passare ai vari spuntini della giornata nelle aziende agricole coinvolte.
Aperitivo in musica e grigliata alla fine della camminata.
Per info: www.mangiabiasca.ch

Mercato alpinversa - Ascona
Sabato 17.09
Dalle ore 11.00 alle ore 19.00 si animerà il mercato ad Ascona con deliziose specialità montane e dell'alpe della regione di alpinavera.
Per info: www.alpinavera.ch

Giornata agricola leventinese – Ambrì
Sabato 17.09
Nell’Aerodromo di Ambrì prende forma questa giornata interamente dedicata all’agricoltura e alla produzione casearia degli Alpi leventinesi. Non solo formaggi, dunque, ma anche esposizione di bestiame bovino che arriverà in loco nel corso della mattinata attraverso una breve transumanza. La Filarmonica Alta Leventina e i trattori d'epoca accompagneranno la transumanza.
Per info: www.ticino.ch

Ti ho raccolto
Domenica 18.09
Festa dei prodotti Ticinesi - Parco del piano di Magadino
Per info: www.tihoraccolto.ch
 

Sagra del Borgo – Mendrisio
Dal 23.09 al 25.09
La Sagra del Borgo, nel suggestivo centro storico della città di Mendrisio, vuole essere una celebrazione della vendemmia e dei suoi prodotti, un’occasione per apprezzare e riscoprire tradizioni, costumi, usanze e prodotti locali. Come le vere e storiche sagre di paese insegnano…
Per info: www.sagradelborgo.ch

Bike'n'Wine - Mendrisiottoterroir c/o Borgovecchio SA, Via Sottobisio 5, 6828 Balerna
Sabato 24.09 dalle 14:45
Una giornata in sella a una bici pedalando nel Mendrisiotto alla scoperta del vino: dopo la consegna di bicicletta e casco, una guida vi accompagnerà per tutto il percorso con soste di degustazione!
Per informazioni: www.ticino.ch

Sapori Ticino
Dal 26.09 al 15.11
Al via la 16esima edizione della kermesse gastronomica stellata che vede i più grandi chef al mondo cimentarsi con loro cucina in location suggestive del nostro territorio. Il tema di quest’anno è "ESPANA AHORA" per rendere omaggio ai grandissimi chef della vicina Spagna che hanno dettato legge nel mondo dell’alta cucina internazionale. Un programma ricco di cene per scoprire cucine vicine e lontane.
Per info: www.sanpellegrinosaporiticino.ch

Festa d’Autunno – Lugano
Dal 30.09 al 2.10
La città di Lugano dà il benvenuto alle magiche atmosfere autunnali con la tradizionale Festa d’Autunno che animerà il centro città per tre giorni di festa all’insegna della tipica gastronomia popolare, con possibilità di degustare ottimi vini ticinesi nei grottini dislocati nelle vie del centro storico e nei ristoranti locali.
Presso il Patio del Municipio sarà allestito "PatriziAmo", lo spazio dedicato ai Patriziati di Lugano che si presenteranno al pubblico con stand e animazioni.
Per info: eventi@lugano.ch

35 anni di Slow Food Ticino – Piazza del Ponte a Mendrisio
Sabato 1.10 dalle 8:30 alle 16:00

Per festeggiare il compleanno, Slow Food Ticino organizza un mercato con circa 30 produttori attenti alle derrate buone, pulite e giuste, provenienti dal nostro territorio, dalla vicina Italia e dal resto della Svizzera. Tanti presidi Slow Food ma anche piccole produzioni amiche della tradizione e dell’ambiente.
Formaggi, vini, salumi pane, pesce, conserve, miele e tanto altro vi aspettano per una spesa decisamente di qualità, accompagnata da volti e tante storie.
www.slowfoodticinonews.com

 

Fonti:
C.Teubner, "Food – Il mondo del gusto per immagini", 2001
m3.ti.ch
www.slowfood.it
www.gemuese.ch
www.conprobio.ch
www.micologicalocarnese.ch
enogastro.info
www.myswitzerland.com
www.ticino.ch/it

Alice Tognacci
Condividi

Potrebbe interessarti