Cronaca

Beltriminelli, "non ci scoraggiamo"

"Nuovi sforzi" per fare udire a Berna la voce ticinese sui padroncini

  • 30 agosto 2013, 14:30
  • 5 giugno 2023, 20:59
beltraminelli quadri 27-8-2013 tp.jpg

"Con il suo impegno, il Consiglio di Stato dovrà far cambiare la posizione di Berna": così il presidente del Governo ticinese Paolo Beltraminelli commenta la risposta negativa alla mozione "anti-padroncini" di Lorenzo Quadri, risposta giunta giovedì, un solo giorno dopo l'incontro fra l'Esecutivo cantonale in corpore e il consigliere federale Didier Burkhalter, che si era detto disponibile a raccogliere le preoccupazioni ticinesi.

"Sappiamo però benissimo", ammette il capo del Dipartimento della sanità e socialità, che "il margine di manovra del canton Ticino non è molto importante". La competenza in materia di trattati bilaterali, infatti, è di Berna.

Gallery audio - Beltriminelli, "non ci scoraggiamo"

  • CSI 12.05 TORRANI BELTRA 30.08.13.MUS

    credits 30.08.2013, 14:13

  • L'intervista di Francesca Torrani a Paolo Beltraminelli

    RSI Cronaca 30.08.2013, 14:13

La mozione di Lorenzo Quadri chiedeva la soppressione della possibilità, per i cosiddetti padroncini, di notificare online la loro presenza per lavoro in Ticino. Il ritorno alla forma cartacea, ha risposto giovedì il Consiglio federale, comporterebbe un onere eccessivo per i cantoni, oltre ad essere contrario alla liberalizzazione dei servizi prevista dall'accordo sulla libera circolazione delle persone. Pregiudicherebbe inoltre la tempestività dei controlli contro il dumping salariale. Il Governo ha detto "no" anche a una seconda proposta, l'introduzione dell'IVA anche per le prestazioni di valore inferiore ai 10'000 franchi (in questi casi i padroncini non la pagano). La giustificazione: il carico di lavoro per l'amministrazione federale aumentebbe in modo sproporzionato.

Il documento allestito dall'amministrazione cantonale che permetterà al Consiglio di Stato di elaborare a breve misure per migliorare la situazione sul mercato del lavoro ticinese verrà consegnato la prossima settimana. L'analisi fotografa la situazione a livello interdipartimentale.

Ti potrebbe interessare