"Calpestati i diritti delle vittime" (keystone)

Mea culpa in Vaticano

Il cardinale Marx, presidente della conferenza episcopale tedesca, ammette la distruzione di incarti riguardanti gli autori di abusi sessuali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Fascicoli riguardanti preti macchiatisi di questi crimini sono stati distrutti, ha ammesso sabato il cardinale Reinhard Marx, uno dei consiglieri del Papa, esprimendosi durante il simposio sugli abusi sessuali svoltosi in Vaticano.

L'amministrazione -ha detto il presule tedesco- non ha contribuito al compimento della missione della Chiesa ma, al contrario, l'ha occultata, discreditata e resa impossibile; incarti che avrebbero potuto documentare atti terribili e indicare i nomi dei responsabili sono stati eliminati o neppure creati, ha proseguito rivolgendosi ai 190 partecipanti.

Urge ora una gestione all'altezza degli scandali che ne hanno offuscato l'immagine, ha aggiunto il porporato, a detta del quale i diritti delle vittime sono stati in questo modo calpestati.

AFP/dg

Vaticano, si chiude il summit sugli abusi

Vaticano, si chiude il summit sugli abusi

TG 12:30 di domenica 24.02.2019

L'analisi di Lorenzo Buccella

L'analisi di Lorenzo Buccella

TG 12:30 di domenica 24.02.2019

Condividi