Dopo l'attentato all'ambasciata
Dopo l'attentato all'ambasciata (reuters)

Serie di attacchi in Turchia

Attentati a Istanbul e nel sud-est del paese. Diversi morti fra gli agenti di sicurezza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una serie di attacchi ha scosso la Turchia lunedì. Attentati sono stati registrati a Istanbul, dove sono stati presi di mira l’ambasciata statunitense e un commissariato, e nel sud-est del paese.

Nel primo caso, due donne hanno aperto il fuoco nel quartiere di Sariyer. Una di loro, ferita, è stata fermata. L’azione è stata rivendicata dal Partito rivoluzionario di liberazione del popolo, un gruppo di estrema sinistra che su un sito internet ha affermato che "l’America è nemica del popolo del Medio Oriente". Nel secondo caso, un veicolo è esploso provocando la morte di tre persone, fra cui un agente, e una decina di feriti.

Una donna a Silopi con una bandiera raffigurante Ocalan
Una donna a Silopi con una bandiera raffigurante Ocalan (reuters)

A Silopi invece, quattro poliziotti sono stati uccisi in seguito alla deflagrazione di una bomba. Ankara è in stato di allerta da quando il Governo ha optato per la linea dura nei confronti dell’autoproclamato Stato Islamico e dei combattenti curdi del PKK.

AFP/AlesS

Dal TG20:

 

Condividi