Aeroplani di Ryanair nell'aeroporto di Bruxelles
Aeroplani di Ryanair nell'aeroporto di Bruxelles (Keystone)

Gli scioperi bloccano i voli

Sabato in Italia protestano piloti e assistenti di numerose compagnie low cost - Agitazioni anche in Spagna, Francia, Portogallo e Belgio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il prossimo rischia di essere un weekend di passione per tutti i passeggeri di Ryanair, Easyjet, Malta Air, Volotea ma anche di Brussels Airlines che dovranno far fronte all'agitazione dei propri dipendenti (compresi quelli reclutati tramite la Crewlink) in diversi Paesi europei. I sindacati Filt Cgil e Uiltrasporti hanno confermato che sabato 25 giugno in Italia sciopereranno piloti e assistenti di volo. La protesta è coordinata a livello europeo. Coinvolge anche il personale basato in Spagna, Portogallo, Francia e Belgio.

Estate calda anche nei cieli

Estate calda anche nei cieli

TG 20 di martedì 21.06.2022

 

I lavoratori italiani chiedono miglioramenti nei contratti, la cancellazione dei tagli agli stipendi introdotti in periodo di crisi e la disponibilità di acqua e cibo per l’equipaggio, spesso "impossibilitato a scendere dall’aereo anche per 14 ore consecutive". In caso di mancato accordo, le proteste sono destinate a proseguire anche in luglio.

Presidi sono previsti negli aeroporti di Milano-Malpensa, Bergamo-Orio al Serio e Roma-Ciampino.

I lavoratori di Ryanair e Easyjet si stanno mobilitando in mezza Europa. Piloti e assistenti saranno in agitazione in Spagna (24, 25, 26 e 30 giugno, 1 e 2 luglio), Portogallo (24, 25, 26 giugno), Francia (25 e 26 giugno) e Belgio (24, 25, 26 giugno). Saranno toccate anche alcune delle mete preferite per le vacanze estive: Barcellona, Malaga e Maiorca.

rachi/ANSA/AFP
Condividi