Berna aumenta la sicurezza
Berna aumenta la sicurezza (keystone)

Berna in allerta

Non si pensa vi siano cittadini elvetici tra le vittime degli attentati - Creata una hotline

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’Ufficio federale di polizia (fedpol) ha deciso, a seguito degli attentati di Parigi, di rafforzare la sicurezza in tutte le strutture francesi presenti in Svizzera. Nel frattempo lo stesso Ufficio ritiene che non ci dovrebbero essere cittadini elvetici tra le vittime delle stragi nella capitale francese. Tutte le misure di sicurezza sono state adottate in collaborazione con i corpi di polizia cantonali.

La fedpol, Servizio informazioni della Confederazione e le Guardie di frontiera sono in contatto costante con le autorità francesi e tramite l’ambasciata elvetica a Parigi. Gli inquirenti elvetici stanno cercando di determinare se vi siano collegamenti tra gli attentatori e il nostro paese.

Il Consiglio federale è informato dai vari servizi e ha messo in vigore una Helpline per coloro che pensassero di avere degli amici o dei parenti nella capitale francese che risponde al numero 0800 24 7 365 (dall’estero 0041 800 24 7 365). I servizi di intelligence nazionale ricordano che una situazione di minaccia elevata era già stata presa in considerazione da alcuni mesi.

Red.MM/ATS/Swing

Dal TG12.30:

Condividi