ASPETTANDO LOCARNO Trinità

Quando Bud Spencer cantò in diretta radio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Prefestival di Locarno rende omaggio a Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer. Volto cinematografico amatissimo, scomparso il 27 giugno scorso, l'attore napoletano nel 2004 era stato sul palco di Piazza Grande insieme a Ermanno Olmi, regista di Cantando dietro i paraventi.

Bambino e Trinità sullo schermo

Domenica 31 luglio, con ingresso gratuito, a Locarno viene mostrato uno dei film più celebri dell'attore: Lo chiamavano Trinità (1970).

Spencer interpreta il burbero Bambino, malfattore western riconvertitosi in sceriffo, mentre il compagno di avventure di una vita Terence Hill (all'anagrafe Mario Girotti) è il guascone combinaguai Trinità.

Il west tutto da ridere

Il crinale tra i '60 e i '70 è il periodo in cui la sbornia da Spaghetti Western sta gustosamente virando verso la parodia. L'omone che tira i cazzotti in fronte ai cattivi e il biondo dagli occhi azzurri ne forniscono una delle versioni più convincenti, che apre poi le porte ad un lungo percorso da coppia comica.

La canzone

Divertentissima l'iniziativa promozionale inscenata su twitter dallo staff del Festival. Hanno preso la più nota e buffa delle performance musicali di Bud Spencer, il coro dei pompieri di ...altrimenti ci arrabbiamo (1974) e l'hanno postata come tributo all'eroe d'infanzia di tantissimi spettatori.

 

#Locarno69 staff pays tribute to Bud Spencer! Tomorrow at 21.30: They Call Me Trinity! Watch out, we're mad!https://t.co/8D22tF83R6

— Locarno Film Fest (@FilmFestLocarno) July 30, 2016

Guardare il video e non mettersi a cantare la la la la lalla è quasi impossibile. E comunque, per chi volesse esercitarsi ad emularli, su youtube c'è anche lo spezzone originale.

A proposito di performance musicali: una chicca altrettanto gustosa che forse farà scendere la lacrimuccia ai fan più affezionati.

Bud Spencer canta alla radio

Nell'aprile del 2010 Bud Spencer è ospite della RSI per una trasmissione radiofonica in diretta. In quell'occasione si prende il gusto di accennare il celebre motivetto.

Chissà che a Locarno, prima della proiezione di Lo chiamavano Trinità, non nasca un coro spontaneo di saluto.

Nello scenario di Piazza Grande sarebbe da brividi.

 

MZ

 

www.rsi.ch/cinema

 

 

Condividi