La chiesa di Cerentino in Val Rovana
La chiesa di Cerentino in Val Rovana (©Ti-Press)

Aggregazione in Vallemaggia

Avviato il processo per la fusione di Cevio con tre dei quattro comuni della Val Rovana

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il comune più esteso del Canton Ticino (243 km quadrati) potrebbe nascere entro il 2020. Si troverebbe in Vallemaggia dove è stato avviato oggi, martedì, il quinto processo aggregativo che coinvolge il distretto. Si tratta della fusione tra il comune di Cevio - che dal 2006 raggruppa già anche Bignasco, Cavergno e la Val Bavona - con tre dei quattro Comuni della Val Rovana, ovvero Bosco Gurin, Campo Vallemaggia e Cerentino. L'istanza è stata spedita al Consiglio di Stato che dovrà ora approvarla per dare il via allo studio aggregativo vero e proprio.

"Vogliamo rilanciare la Val Rovana da un punto di vista turistico, ma anche da quello economico e sociale in modo che la valle diventi il nostro secondo gioiellino dopo la Val Bavona". Si è espresso così il sindaco di Cevio, Pierluigi Martini, ai microfoni della RSI.

Felice della fusione anche il sindaco di Bosco Gurin Alberto Tomamichel: "Il nostro sogno è quello di poter mantenere la nostra cultura e questa può essere una buona occasione per rinforzarla".

RedMM/CaL

Dal Quotidiano:

La Val Rovana strizza l'occhio a Cevio

La Val Rovana strizza l'occhio a Cevio

Il Quotidiano di martedì 03.11.2015

Condividi