La società è accusata di aver pagato, per più di un decennio, tangenti per 788 milioni di dollari (keystone)

Odebrecht chiede un concordato

Il conglomerato industriale brasiliano, al centro di uno scandalo per corruzione, cerca di evitare il fallimento

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Odebrecht ha annunciato d'aver chiesto un concordato per evitare il fallimento. Il debito del conglomerato industriale brasiliano ammonta a oltre 20 miliardi di dollari. Ora ci saranno sei mesi per regolare i contenziosi con i creditori. Odebrecht è anche al centro di un ampio scandalo per corruzione che coinvolge diversi Governi latino-americani.

Fondata nel 1944, l'impresa di costruzioni civili Odebrecht SA è diventata un grande conglomerato familiare, scosso dal 2014 da un gigantesco scandalo per corruzione, rivelato dall'indagine brasiliana "Lava jato".

Secondo il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, la società, per più di un decennio, ha pagato tangenti per 788 milioni di dollari in una decina di paesi dell'America Latina e in due africani. Uno scandalo che ha travolto presidenti in carica, ex capi di Stato e ministri. L'ex presidente peruviano Alan Garcia si è suicidato in aprile.

In Brasile, il gruppo Odebrecht ha truccato i contratti di subappalto del gigante petrolifero pubblico Petrobras, il più grande scandalo di corruzione della storia brasiliana, nel quale sono rimasti coinvolti decine di politici. Tra gli altri, gli ex presidenti brasiliani Michel Temer e Luiz Inacio Lula da Silva, attualmente in carcere per corruzione e riciclaggio di denaro.

ATS/M. Ang.

Condividi