Il manifesto del film
Il manifesto del film (Indigo)

Quant'è bella (La) giovinezza

Sorrentino sbarca sulla Croisette tra entusiasti e detrattori

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nessuna sorpresa: alla proiezione stampa di Cannes La giovinezza è stato acclamato e bueggiato. Paolo Sorrentino divide, da sempre, e ha la caratteristica pregevole di non fare mai le cose per arruffianarsi il pubblico. Procede spedito per la sua strada, che è un apostrofo barocco nella parola cinema.

La giovinezza è tante cose. Un compositore e direttore d’orchestra in pensione che rimugina sul passato (Michael Caine). Carta di cioccolatini sfregata tra le dita per dare ritmo musicale alle immagini. Un Maradona obeso che fa la foca con le palline da tennis, utilizzando il suo sinistro ultraterreno (la vera scena cult e di goduria bambinesca). Cori angelici (la musica di David Lang) e bramiti bestiali di amplesso. Un’anziana coppia che cena nella sala dell’albergo senza mai spendere una parola. Una Venere contemporanea dalle forme insondabili (Madalina Ghenea) che fende le acque termali come un’apparizione.

Atmosfere rarefatte rese possibili dalla crasi cinematografica tra due location fuori dal tempo: piscine ultramoderne a Flims, la montagna incantata di Thomas Mann a Davos. Da sempre il cinema di Sorrentino solca volentieri la malinconia, con un respiro narrativo che predilige leccare le ferite del passato interiore, mostrare le rovine precarie del presente dell’animo. Ma qui ci tiene a dire che "il film è un inno alla giovinezza non in chiave malinconica o nostalgica: finché si riesce a avere un'aspettativa su futuro si tratta di un'aspettativa di libertà e la libertà è una condizione dell'essere giovani".

Molti considerano il suo cinema pretenzioso. C’era chi lo sosteneva anche di Fellini. Prendere o lasciare. Come diceva Dan Peterson: per me numero uno!

Vedremo cosa ne penserà la giuria. Intanto a smentire gli snobismi di parte dei giornalisti si registrano i 15 minuti di applausi ininterrotti della proiezione ufficiale, con acclamazione particolare per Michael Cane.

 

 

Cannes, la giornata di Sorrentino

Cannes, la giornata di Sorrentino

TG 20 di mercoledì 20.05.2015

Vai alla homepage

 

View the story "Cinguettii da Cannes" on Storify

 

Condividi