A Soletta si parla anche un po' di italiano
A Soletta si parla anche un po' di italiano (keystone)

Soletta, ecco le nomination

Tra i film in corsa anche "Il colore nascosto delle cose" di Silvio Soldini, coprodotto dalla RSI

C’è anche un film italofono tra i cinque titoli in corsa per il Premio del cinema svizzero. 

Mercoledì sera a Soletta, in occasione delle 53esime Giornate cinematografiche, è andata in scena la Notte delle nomination, durante la quale sono stati annunciati tutti i nominati agli "oscarini nazionali", la cui cerimonia è prevista a Zurigo il 23 marzo. 

Nella categoria principale, insieme a Blue my mind, Tiere, Mario e Dene voss guet geit c’è anche il film di Silvio Soldini Il colore nascosto delle cose, coprodotto da ventura film di Meride e dalla RSI.

Niente gloria per i Frontaliers, che non ottengono nomination, mentre tra i documentari si fanno notare Das Kongo Tribunal e Almost there, che ne ottengono due. 

Il film che svetta in assoluto è il fanta-dramma adolescenziale Blue My Mind di Lisa Brühlmann, con sette nomination complessive.

mz/mrj

Condividi