"L'intifada a Gerusalemme"

Il leader di Hamas sprona i palestinesi a ribellarsi contro Israele. Nuovi scontri e vittime

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le violenze che da qualche giorno scuotono Israele e la Cisgiordania si sono estese alla Striscia di Gaza: venerdì sei palestinesi sono stati uccisi dal fuoco israeliano a ridosso della barriera difensiva. Il leader di Hamas, Ismaill Haniyeh, ha invocato un'intifada per "liberare Gerusalemme".

Nella notte tra venerdì e sabato un razzo è stato lanciato dall'enclave palestinese verso Israele; segno che la rivolta è cominciata. Si tratta della terza sollevazione araba volta a scacciare gli israeliani dalla Palestina: la prima ebbe inizio nel dicembre del 1'987 e la seconda nel 2'000.

Sabato - dopo una notte di scontri nella quale migliaia di manifestanti hanno lanciato granate, pietre e gomme incendiate - giunge la notizia che un palestinese è stato ucciso nel campo di Shuafat a Gerusalemme est. Il giovane ha aperto il fuoco contro agenti israeliani, che hanno risposto, abbattendolo. Le violenze nella notte vanno ad aggiungersi ai numerosi accoltellamenti che sono avvenuti nella giornata di venerdì.

AFP/ATS/CaL

Dal TG12.30:

Violenza a Gerusalemme

Violenza a Gerusalemme

TG 13:04 di sabato 10.10.2015

 
Condividi