La celebre cattedrale in un'immagine scattata lo scorso 15 maggio (©Keystone)

Notre-Dame: "Non c'è stato dolo"

L'inchiesta della procura di Parigi sull'incendio dello scorso aprile propende per una sigaretta spenta male o un cortocircuito

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'inchiesta della procura di Parigi sull'incendio dello scorso aprile alla cattedrale di Notre-Dame scarta la pista dolosa o criminale: il sinistro potrebbe essere dovuto a una sigaretta spenta male oppure a un cortocircuito.

Secondo i primi elementi dell'inchiesta preliminare appena conclusasi, "nessun elemento" permette di avvalorare l'ipotesi di origine dolosa o criminale dell'incendio che ha sfigurato una parte della famosissima cattedrale. Tra le cause possibili, la Procura di Parigi conferma la possibilità di un problema al sistema elettrico oppure di una sigaretta spenta male.

Finita l'inchiesta preliminare, la procura affida ora il proseguimento delle indagini a tre magistrati che dispongono di maggiori prerogative ai fini dell'inchiesta.

Condividi