Le nuove misure sono state comunicate dal Consiglio federale
Le nuove misure sono state comunicate dal Consiglio federale (keystone)

Chiusi bar, ristoranti e commerci

Covid-19: il Consiglio federale ha dichiarato la situazione straordinaria. Restano aperti i negozi che vendono beni di prima necessità

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio federale, per lottare contro l’epidemia di coronavirus, ha decretato oggi, lunedì, la “situazione straordinaria” in tutto il paese. Dalla mezzanotte di oggi e fino al 19 aprile resteranno chiusi: ristoranti, bar, strutture ricreative e per il tempo libero (musei, biblioteche, sale cinematografiche, sale per concerti, teatri, centri sportivi, piscine e stazioni sciistiche). Dovranno inoltre essere chiusi gli esercizi nei quali non può essere mantenuta la distanza reciproca di sicurezza, quali i saloni di parrucchieri e i centri estetici.

Anche i negozi dovranno restare chiusi, a eccezione di quelli che vendono beni alimentari o di prima necessità.

 

Restano invece aperti, oltre ai negozi di genere alimentari, le strutture sanitarie, i take-away, le mense aziendali, i servizi di fornitura di pasti e le farmacie, come pure le stazioni di servizio, le stazioni ferroviarie, le banche, gli uffici postali, gli alberghi, la pubblica amministrazione e le strutture sociali. Anche le officine per la riparazione di mezzi di trasporto pubblici e privati possono restare aperte.

 

Il Governo ha inoltre deciso di prolungare fino al 19 aprile anche la chiusura delle scuole in tutto il paese.

Le cifre nel mondo

Le cifre nel mondo

TG 12:30 di lunedì 16.03.2020

 

Controlli alle frontiere

Dalla mezzanotte di oggi, verranno inoltre introdotti controlli alle frontiere anche con la Germania, l'Austria e la Francia, sull'esempio di quanto in vigore da venerdì scorso con l'Italia. Potranno entrare in Svizzera soltanto i cittadini svizzeri, le persone con un permesso di soggiorno e quelle che devono venire nel nostro Paese per motivi professionali.

ATS/ludoC
Condividi