Documento ambito (©Ti-Press)

In fila per la cittadinanza

A Zurigo aumentati in modo importante gli incarti per ottenere la naturalizzazione

sabato 27/05/17 12:30 - ultimo aggiornamento: lunedì 24/07/17 18:35

Corsa al passaporto rossocrociato a Zurigo. La campagna di sensibilizzazione rivolta agli stranieri, per avvertirli dell'imminente stretta legislativa in materia di naturalizzazione, sembra aver avuto l’effetto sperato. Stando a quanto pubblicato sabato dal Tages Anzeiger, infatti, la richiesta dei formulari per l'ottenimento della nazionalità svizzera è aumentata.

Il quotidiano, che cita la consigliera di Stato Jacqueline Fehr, ricorda quanto la comunicazione in questo ambito sia auspicata dal Consiglio federale e dalla Conferenza dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia.

La questione non ha mancato di sollevare discussione a livello politico, in particolar modo tra democentristi e socialisti. Se per Konrad Langhart, presidente dell'UDC cantonale, l'invito a naturalizzarsi prima dell'inasprimento delle norme è uno scandalo, per la socialista Jacqueline Fehr, direttrice del dipartimento cantonale di giustizia e polizia, la lettera in questione è paragonabile all'avviso che una cassa pensioni spedisce ai propri affiliati alla vigilia di un peggioramento delle prestazioni.

RG/bin

 

Seguici con