Il premio Nobel vodese per la chimica Jacques Dubochet, intervenuto ai piedi del Trient
Il premio Nobel vodese per la chimica Jacques Dubochet, intervenuto ai piedi del Trient (keystone)

Requiem per i ghiacciai scomparsi

Un funerale simbolico per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle conseguenze del riscaldamento globale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Negli ultimi 30 anni il ghiacciaio del Trient in Vallese si è ritirato di oltre 1000 metri. Questa possente massa di ghiaccio – vittima del riscaldamento globale - rischia di sparire da qui al 2100.  Ed è proprio ai suoi piedi che l’Alleanza Clima Svizzera, insieme ad altre organizzazioni, ha organizzato una manifestazione simbolica per sensibilizzare la popolazione sulle gravi conseguenze del cambiamento climatico.

 

Tra i partecipanti vi era anche il Premio Nobel vodese Jacques Dubochet, che è intervenuto sottolineando la necessità di un mutamento nella società. “Dobbiamo rinunciare ai combustibili fossili il più presto possibile e liberarci del cancro della crescita sfrenata”, ha affermato il noto chimico. 

L’Alleanza Clima Svizzera ritiene questo mese di settembre decisivo per la politica climatica elvetica. Nel corso dell’imminente sessione autunnale delle Camere federali, i parlamentari discuteranno infatti la legge sul CO2.

Marja

Condividi