"Buon appetito" da Ginger

In un ristorante di Katmandu tre camerieri sono robot, costruiti in modo artigianale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Nepal è conosciuto più per le sue montagne che per i suoi exploit tecnologici, ma un gruppo di una ventina di giovani ingegneri (il più vecchio ha 27 anni), intende cambiare le cose e scommette sulle previsioni del Forum economico mondiale riguardo alla sostituzione di personale umano con robot. La start-up locale Paaila Technology ha lavorato per mesi per costruire a mano Ginger, un robot cameriere di un metro e cinquanta di statura, in grado di capire l'inglese oltre al nepalese. Il suo nome -zenzero- è quello di un prodotto diffusissimo nella cucina del posto.

Ne esistono tre esemplari, che una volta aggiornati dovrebbero essere in grado di lavorare da soli, senza l'aiuto di colleghi umani. Grazie a loro, il ristorante Naulo aperto quattro mesi fa è diventato un'attrazione.

Malgrado modalità di produzione ancora artigianali -il corpo, per esempio, è stato dipinto in un'officina per automobili- Paaila intende depositare il brevetto e punta a cominciare le vendite in Nepal e all'estero.

AFP/pon
Condividi