L'area del set dove è avvenuta la disgrazia
L'area del set dove è avvenuta la disgrazia (Keystone)

Rust, "non ho controllato la pistola"

L’assistente alla regia ammette di non aver verificato l’arma con la quale Alec Baldwin ha ucciso accidentalmente Halyna Hutchins

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'assistente regista del film Rust, David Halls, ha ammesso di non aver controllato tutte le pallottole della pistola di scena che lui stesso ha passato ad Alec Baldwin prima della tragedia che ha portato alla morte della cineoperatrice Halyna Hutchins. L'ammissione emerge dal verbale stilato dopo gli interrogatori seguiti al mandato di perquisizione.

 

"Penso che ci sia stata un po' di sciatteria su quel set e penso che ci siano questioni che l'industria (cinematografica) e forse lo Stato (del Nuovo Messico) deve affrontare", ha detto lo sceriffo della contea di Santa Fe Adan Mendoza in una conferenza stampa organizzata ieri (nella notte svizzera) dalla locale procura. Secondo diversi testimoni, Dave Halls aveva detto ad Alec Baldwin che la pistola era "fredda", che nel gergo cinematografico significa che la pistola è scarica e innocua.

 

S'indaga anche sull'armaiola

Mentre proseguono le indagini, emerge che anche l'armaiola del film, la 24enne Hannah Gutierrez-Reed, potrebbe essere tra i responsabili di quanto accaduto. La donna ha riferito agli inquirenti di aver messo al sicuro le pistole da usare per la prova di Alec Baldwin quando la troupe ha lasciato il set per la pausa pranzo, ma non le munizioni.

Da parte sua Dave Halls ha testimoniato che l'armaiola gli ha mostrato la pistola portata sul set dopo la pausa e ha detto di ricordare di aver visto tre cartucce "finte" nella canna. "Ammette che avrebbe dovuto controllarli tutti ma non l'ha fatto", ha scritto un investigatore nel suo rapporto.

Incidente sul set, errore umano

Incidente sul set, errore umano

TG 12:30 di sabato 23.10.2021

afp/ANSA/OCartu
Condividi